Budget €0: dove andare e cosa vedere a Budapest gratuitamente

Stai per andare a Budapest? Abbiamo per te qualche lifehack, che ti aiuteranno a risparmiare durante il viaggio. Dove andare e cosa vedere a Budapest per €0, scoprilo in questo materiale.

Visite guidate di Budapest / Free tours Budapest

Indubbiamente, questo è il modo migliore per conoscere la città dall’interno. In nessuna guida leggerai ciò che ti racontatteranno le guide locali. A scelta, ci sono qualche tipi di escursioni: classica, pomeridiana e la passeggiata nel quartiere ebraico.

Il “menù” include una breve escursione nella storia, l’opportunità di ascoltare l’opinione degli stessi ungheresi su alcuni eventi storici, una compagnia interessante e un’atmosfera leggera e disinvolta.

La maggior parte delle escursioni inizia da Piazza Vörösmarty. L’ora di inizio e i percorsi disponibili si può vedere sul sito web dell’organizzatore. Il tour può essere pagato in contanti o, se è necessario reintegrare l’account elettronico del tour operator, è possibile convertitore criptovaluta e trasferire l’importo richiesto sul conto dell’operatore.

Musei di Budapest

A Budapest, come in molte altre città, alcune attrazioni si può visitare gratuitamente. Di regola, in quasi tutti i musei della capitale ungherese l’ingresso è libero durante le festività nazionali ungheresi: il 15 marzo, il 20 agosto e il 23 ottobre. E il Museo Etnografico lascia passare gratuitamente anche il 22 gennaio, il 5 e 15 marzo, il 18 maggio, il 20 agosto, il 20-21 settembre e il 23 ottobre.

All’esposizione permanente presso il Museo delle Arti Applicate si può entrare gratuitamente il terzo sabato del mese per le persone, che non hanno compiuto 26 anni e per due genitori o parenti stretti, che accompagnano i minori inferiori a 18 anni.

Anche per i turisti fino a 26 anni, il Museo ungherese di scienze naturali è aperto l’ultima domenica del mese, e ogni primo sabato del mese – il Museo di arte moderna e il Museo ungherese di scienza, tecnica e trasporti. L’unico museo che rimane sempre gratuito è il Museo di storia della polizia.

Ponti a Budapest

Budapest è un’accogliente e bellissima capitale dei ponti. Per vederli in tutto il loro splendore, organizza un tour coinvolgente.

Puoi iniziare dal Ponte delle Catene di Szechenyi, il primo che collegava Buda e Pest. Di sera con illuminazione, questa attrazione di Budapest ha l’aspetto particolarmente impressionante.

Un altro ponte – Erzsebet – fu costruito a cavallo tra il XIX e il XX secolo. È costruito a catena e di notte anche brilla spettacolosamente. Nei giorni festivi, tra l’altro, si illumina con i colori della bandiera nazionale.

Ma il ponte più insolito di Budapest è il Margit, il secondo ponte più antico della città. Si compone di tre aperure: due di esse convergono al di sopra del promontorio dell’isola omonima con un angolo di 150 gradi, e la terza porta direttamente all’isola, rendendola accessibile alle passeggiate.

Monte Gellért

Hai bisogno dei migliori scatti per Instagram? Sali il monte Gellért e scatta pure. La collinosa Buda, la commerciale Pest e naturalmente il maestoso Danubio hanno un aspetto fantastico da 140 metri di altezza.

Parco Centrale Városliget

Parco Centrale Városliget è la più grande riserva naturale della capitale. Se avrai voglia di serenità e calma, vieni tranquillamente qui.

Ci sono qui anche piccoli laghi (sulla riva di uno di essi si trova il castello Vaidahunyad) e viali accoglienti e l’ombra salvifica nelle giornate calde. A proposito, nel parco puoi anche vedere il curioso monumento “Ruota del tempo”. È la clessidra più grande del mondo, costruita in onore dell’adesione dell’Ungheria all’Unione europea. Ogni 31 dicembre si girano, simboleggiando l’inizio di un anno nuovo.

(Visitato 11 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Condividi su telegram
Condividi su Telegram
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest
Condividi su pocket
Salva su Pocket
Condividi su email
condividi via email
Condividi su print
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice