Il principato di Monaco, non è solo il Casinò di Montecarlo

Montecarlo è sicuramente una delle città che tutti quanti, almeno una volta nella vita, dovrebbero poter visitare.

Spesso si sente parlare di questa località soltanto per il casinò di Montecarlo o per via del Gran Premio di Formula 1, ma quello che è in grado di offrire, è davvero molto di più.

Sono rimasto molto colpito in termini di panorama ed eleganza dalla piccola, ma pur sempre meritevole, Montecarlo. Certo, sono stato anche colpito da un certo “dress-code” che raramente ho potuto notare durante i miei molti viaggi e, assieme ad una cura per le strade e i palazzi, fa sì che la passeggiata per il centro storico, avvenga un po’ in punta di piedi.

Non me la sono sentita di affrontare una giornata all’interno di uno dei popolari casinò, un po’ per mancanza di budget, un po’ perché fino ad ora ho solamente avuto modo di giocare alle slot gallina gratis, e forse la mia conoscenza del tavolo verde, deve essere approfondita, prima di poter arrivare ad un livello professionale.

Una giornata a Montecarlo

Di Montecarlo, scartando quindi, almeno per questa volta, l’opzione casinò, ho potuto apprezzare la bellezza storica che la Cattedrale dell’Immacolata Concezione è in grado di trasmettere e sono stato letteralmente rapito dai 6500 metri quadrati che il Museo Oceanografico di Montecarlo mette a disposizione, accogliendo oltre 6000 specie marine.

Fondamentale un passaggio nella città vecchia di Monaco e molto apprezzata è stata anche la visita al Palazzo dei Principi di Monaco. Per fortuna sono arrivato giusto in tempo per godermi il cambio della guardia, che avviene ogni mattina alle ore 11.55.

Una tappa al giardino esotico

Essendo un vero amante di tutte le piante esotiche, ho particolarmente gradito la mise en place di tutta una serie di piante grasse che fanno da contorno ad un percorso che si sviluppa attraverso ponti dai quali è possibile scorgere un bellissimo panorama marittimo, e sentieri attraverso i quali si può godere di un po’ di pace, quando si è stufi del continuo vociare dei molti turisti.

Il Jardin Exotique di Montecarlo è molto probabilmente uno degli scorci che ho gradito di più, anche se è forse una tappa piuttosto inusuale per il visitatore medio di questa splendida località.

Un po’ di arte non guasta mai

Rispetto la natura nel profondo e non porterei mai via da un posto né una pianta o altro per avere un ricordo del mio viaggio. Quello che però mi piace portare via è un po’ di cultura del luogo e, anche questa volta, sono riuscito a trovare una certa soddisfazione, visitando il Noveau Musée National de Monaco.

Un museo di arte contemporanea che ha di fatto due sedi. La prima che ho visitato si colloca a Villa Paloma, molto vicina al Jardin Exotique, mentre l’altra è Villa Sauber. Devo proprio fare i complimenti agli allestitori della mostra che ho avuto modo di vedere, perché sono davvero stati in grado di cogliere ciò che è arte contemporanea a tutto tondo.

(Visitato 33 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su WhatsApp
Condividi su Telegram
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest
Salva su Pocket
condividi via email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice