La Toscana delle Ville Unesco

La Toscana ha un patrimonio culturale che è conosciuto in tutto il mondo. Di questo patrimonio di arte e cultura la Famiglia Medici è stata una delle artefici. Un viaggio per la regione visitando le ville dei Medici potrebbe essere un’idea per fare un tutto nei secoli più vitali dla punto di vista artistico.

In Toscana ci sono, infatti, ben dodici ville e due giardini ornamentali che sono sotto la tutela Unesco.

Villa di Cafaggiolo nel 2022 facciata in resturo

Tutte ville di famiglia, per passare qualche giorno di svago, con le loro fattorie e i casini di caccia. Infatti, le ville medicee sono grandi costruzioni affidate ad importanti architetti tra il XV ed il XVII secolo, ben inserite nel panorama rurale.

Diverse dai passati castelli, diverse dalle fattorie vere e proprie di  famiglie gentilizie. La villa Mediceea mostra il potere senza dimenticare l’innovazione del periodo. Si segue l’indicazione del bello e anche i giardini sono un passaggio importante dove la natura addomesticata si integra con quella, apparentemente senza regole, della natura.

Arimino la villa La Ferdinanda o dei 100 camini

I nomi delle ville

Le ville e i giardini medicei che costituiscono il sito Patrimonio Mondiale scelte (ce ne sono di più) sono: : Villa di Careggi, Villa di Castello, Villa della Petraia, Giardino di Boboli, Villa del Poggio Imperiale a Firenze, Villa di Cafaggiolo a Barberino di Mugello, Villa de Il Trebbio a San Piero a Sieve, Villa Medici di Fiesole, Villa di Cerreto Guidi, Giardino di Pratolino a Vaglia, Villa di Poggio a Caiano, Villa di Artimino a Carmignano, Palazzo di Seravezza, Villa La Magia a Quarrata.

Nettuno – Giardino di Boboli – Firenze

Ognuna di queste dimore può essere visitata ( attenzione alcune sono chiuse per restauri) per comprendere come si svolgeva la vita del Signore. Altre ville, che non rientrano nel sito del patrimonio sono sparse per la Toscana e possono regalare emozioni per la collocazione e la vista. Purtroppo durante la seconda Guerra mondiale molte sono state depredate dei loro arredi ma le dodici scelte sono le più rappresentative di un percorso storico che ha portato la Toscana ad essere ciò che è: arte e bellezza.

(Visitato 1 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su WhatsApp
Condividi su Telegram
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest
Salva su Pocket
condividi via email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice

Il blog di viaggio che ti aiuta veramente.

Iscrivti alla nostra newsletter