Non lasciarsi sfuggire l’occasione di imparare davvero come condurre una barca a vela

Le patenti nautiche

Chi vuole iniziare ad organizzare delle gite in barca con amici e parenti deve necessariamente conseguire una patente nautica. Ci sono diversi tipi di patenti e molti corsi differenti, ecco perché ci si dovrebbe affidare a scuole con un’ampia offerta, in modo tale da riuscire a trovare quello che più si adatta alle proprie esigenze. E poi, non è detto che ci si debba fermare, anzi… Sempre più persone, infatti, dopo aver raggiunto il traguardo della patente che consente di allontanarsi fino a 12 miglia decidono di conseguire anche quella senza limiti.
Tutti i corsi, comunque, presuppongono una serie di lezioni teoriche e una parte pratiche, fino ad arrivare all’esame che viene condotto presso la Motorizzazione Nautica.
Una volta ottenuto l’attestato è davvero possibile organizzare gite ed escursioni in mare per divertirsi, fare sport, stare all’aria aperta e respirare tutti i fantastici profumi del mare.

Diventare Autonomi

Chi ha già conseguito la patente nautica e ha ormai raggiunto un certo grado di esperienza e buone abilità e, soprattutto, è spinto da una grande passione per il mare, può iniziare un percorso formativo pratico e teorico che lo porta ad acquisire una piena e totale autonomia velica. Insomma, questo è il corso giusto per chi sogna di diventare il Comandante di una barca e del suo equipaggio, per chi vuole gestire un gruppo di persone e si sente pronto per affrontare qualsiasi situazione e condizione dell’acqua, sia di giorno sia di notte.
La soddisfazione di chi diventa un navigante autonomo non ha mai pari!

Noleggiare un’imbarcazione

Noleggiare un’imbarcazione, sia sul lago sia al mare, è il sogno di chi ha la passione della vela. Ecco perché molte delle persone che hanno conseguito una delle patenti nautiche previste dalla legge, poi, decidono di soddisfare questo loro desiderio e noleggiano un’imbarcazione. Ne esistono di tantissimi modelli diversi, che cambiano tra loro soprattutto per le dimensioni. Chi, ad esempio, decide di organizzare delle gite sul lago, dovrebbe scegliere una barca lunga dai 6 ai 9 metri.
In base alle proprie necessità, di solito, è possibile scegliere di noleggiarla per una sola giornata, un week-end o anche un’intera settimana.
Se, però, non ci si sente ancora molto sicuri, non c’è nessun problema perché molte società nautiche permettono anche il noleggio della barca con uno skipper in grado di assistere i clienti in qualsiasi momento della gita.
Se, invece, si preferisce organizzare un’escursione al mare, si può optare per imbarcazioni anche di maggiori dimensioni, perfino di 11 metri, in grado di accogliere fino a 9 ospiti!

Chi ha passione per il mare non deve assolutamente lasciarsi sfuggire l’occasione di acquisire una patente nautica con cui, poi, organizzare gite e piccole crociere.
L’importante è affidarsi a scuole serie, capaci e competenti, formate da veri appassionati. Vivere La Vela è tutto questo: un gruppo di appassionati e appassionate per la vela pronto a condividere tutte le conoscenze e l’amore per la navigazione.

(Visitato 14 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su WhatsApp
Condividi su Telegram
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest
Salva su Pocket
condividi via email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice

Il blog di viaggio che ti aiuta veramente.

Iscrivti alla nostra newsletter