Nel mio ultimo viaggio Romagna siamo stati a Borgo San Giuliano per scoprire che Rimini non è solo estate, spiaggia e divertimento. Rimini non è solo storia romana e archeologia. Ai  confini col ponte Tiberio, a nord del fiume Marecchia, troviamo il cuore della città colorato in ogni stagione.

Ho scoperto questo angolo in una delle mie recenti visite nella città romagnola. Il Borgo ha una storia legata alla vita marittima, ai pescatori e ai marinai, da cui fu fondato intorno all’anno mille insieme a un gruppo di artigiani. La parte più antica di Borgo San Giuliano, risalente al IX secolo d.C. è rappresentata dalla Chiesa di San Giuliano Martire. Più tardi furono erette delle mura e una porta di ingresso i cui resti sono ancora visibili. Nonostante il tempo e i cambiamenti, l’anima popolare del quartiere si è mantenuta intatta.

Borgo san Giuliano centro

Borgo san Giuliano centro

Il Paese si dipana in un reticolo suggestivo di viuzze, piazzette che si alternano osterie storiche e le piccole abitazioni caratteristiche.
Le case infatti sono alte al massimo due piani, dipinte da colori pastello, le imposte delle finestre in legno.

La storia del Borgo è anche una storia di resistenza attiva: a rischio smantellamento per far spazio a un complesso residenziale, dal 1979 ha intrapreso un audace e soddisfacente percorso di rilancio, proponendo feste all’insegna della musica e della cucina, due assi portanti della tradizione e della cultura romagnola più genuina.

Fellini e Borgo San Giuliano

E in tutto ciò, come poteva mancare lui, il visionario che ha reso magico il nostro cinema in tutto mondo, portando sugli schermi spesso la sua Rimini e l’amore per lei?

 

Borgo San Giuliano Fellini

Borgo San Giuliano Fellini

Federico Fellini è presente anche nel Borgo San Giuliano, luogo da lui stesso adorato e le cui suggestioni sono presenti in numerose pellicole. Chiaramente, cinefila quale sono, è l’aspetto che più mi ha sedotto.

Fra casette meravigliose, stradine ben curate, profumo di vino e di pasta fatta in casa, si ergono i murales ispirati ai film e ai personaggi felliniani. I murales sono evocativi, realizzati con cura e creatività. Nel loro complesso sono certo uno degli elementi che rendono unico questo angolo di Rimini. Dal 1994, anno della morte di Fellini, la Festa del Borg (in romagnolo) è dedicata interamente al cineasta vincitore del premio Oscar.

Per viaggiatori amanti del cinema e della fotografia la visita al Borgo è un’occasione importante per scoprire e immortalare scorci suggestivi.

Si riesce qui a gustare una Rimini inconsueta dove la lentezza, il gusto e l’arte hanno la meglio sulla frenetica vita del divertimento. Il Borgo allestisce numerosi eventi e manifestazioni, rintracciabili sul sito ufficiale.

 

Dove mangiare a Borgo San Giuliano

Nel mio soggiorno a Borgo San Giuliano ho mangiato alla Piadinera “Nud e Crud”, poi per gustare la vera cucina romagnola al ristorante-pizzeria “Osteria de Borg”
Il nostro aperitivo a: Peacock

Se cercate cibo da asporto consigliamo Borgo Fritto
Nel nostro soggiorno abbiamo dormito a La Dimora del Pataca

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter
Ricevi le ultime novità direttamente nella tua email. Tanti consigli di viaggio ti aspettano!
Si, voglio iscrivermi!
No Grazie!
(Visitato 100 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)