Cosa vedere a Berlino in 3 giorni nel periodo di Natale

Se vi state chiedendo cosa vedere a Berlino in 3 giorni, la risposta è molte cose, ma dovrete saper scegliere per non correre troppo.

Berlino quando andare

Lo scorso anno, durante la terza settimana di Dicembre, mi sono concesso una breve fuga con la mia ragazza in una delle capitali europee più famose al mondo per la storia burrascosa, per capolavori artistici senza prezzo e per le architetture dalla straordinaria bellezza: Berlino.

Il periodo che ho scelto non è stato affatto casuale: infatti, oltre alle attrazioni turistiche visitabili tutto l’anno, in questo periodo Berlino è costellata da molteplici Mercatini di Natale che, oltre a essere affascinanti per la loro coinvolgente atmosfera folkloristica, sono anche una piacevole alternativa alla continua corsa che caratterizza di solito i brevi tour cittadini, in cui si cerca di vedere più cose possibili.

Berlino cosa vedere

Berlino in 3 giorni, la vecchia e la nuova capitale della Germania è una città dalla storia gloriosa e oggi è una delle città dove il fermento culturale, artistico e architettonico sta superando quello delle altre capitali europee.
Essendo la prima volta nella capitale tedesca, abbiamo deciso di visitare Berlino partendo dalle mete classiche.

Alexanderplatz: Connubio perfetto tra tradizione e innovazione

Nel caso in cui abbiate seguito il mio suggerimento, il primo giorno potete tranquillamente evitare di prendere la metro perché Alexanderplatz è talmente ricca di monumenti e cose da vedere che non basterebbe una gita di 5 giorni per vederla tutta!

Alexander platz
Alexander platz – © Simona Spinelli

Oltre ai vari negozi, ristoranti e mercatini, la piazza è storicamente considerata il centro della parte orientale della città.

AlexanderPlatz
AlexanderPlatz – © Simona Spinelli

Fernsehturm: la Torre della Televisione

Con i suoi 368 metri, la Torre della Televisione è l’edificio più alto della Germania e il quarto d’Europa, quindi non sarà difficile da trovare non appena scesi alla fermata di Alexanderplatz!

Berlino torre della televisione
Berlino torre della televisione – © Simona Spinelli

Come per tutte le altre attrazioni, io avevo già prenotato tutte le visite online e vi consiglio di fare altrettanto per evitare di incappare in estenuanti file per i biglietti. Grazie alla prenotazione, abbiamo saltato la fila e siamo entrati subito nell’ascensore della torre.

In soli 40 secondi l’ascensore vi catapulterà nella piattaforma d’osservazione, dove troverete ad accogliervi il panorama più meraviglioso della Germania odierna. Tutt’intorno all’immensa cupola troverete una dettagliata descrizione delle attrazioni, delle costruzioni e della storia della città, perciò concedetevi almeno un’ora di tempo per completare il giro e perdetevi nella lettura in tutta tranquillità. Per chi lo desiderasse, in cima alla Torre della Televisione è presente un bellissimo bar dove poter prendere un caffè e rilassarsi un po’.

Una volta scesi dalla torre, potrete visitare i mercatini, ammirare la splendida Fontana di Nettuno (che, nel periodo natalizio, ospita una pista di pattinaggio) e dirigervi con calma alla prossima meta.

Il Duomo di Berlino

Con una breve passeggiata di 10 minuti dalla torre e attraversando il ponte sullo Spree, raggiungete il Duomo di Berlino, il più grande luogo di culto protestante della città. La cattedrale è aperta dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 19.00, nei giorni festivi dalle 12.00 alle 19.00. Il costo per gli adulti è di €7, ma nel caso in cui siate studenti, vi consiglio di portare con voi la carta studenti perché in molti occasioni vi garantirà degli sconti.

Il Duomo di Berlino
Cosa vedere a Berlno in 3 giorni – Il Duomo di Berlino © Simona Spinelli

Dopo aver fatto qualche foto d’obbligo alla famosa facciata esterna e dopo aver visitato l’atrio, nel quale sono rimasto particolarmente affascinato dal magnifico organo, abbiamo scoperto la possibilità di raggiungere il punto panoramico tra le cupole del duomo. La scalinata è abbastanza impegnativa ma, quando arriverete alla cima, vedrete che ne sarà valsa la pena!

Rotes Rathaus, il Municipio Rosso

Sede del governo della città, il Rotes Rathaus è un’altra piccola meraviglia tutta da scoprire sempre a due passi da Alexanderplatz. L’ingresso per i turisti è gratuito e la struttura rimane aperta dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00.

Rotes Rathaus LEGO
Rotes Rathaus LEGO – © Simona Spinelli


Appena entrati siamo stati accolti dal velluto porpora della scalinata che ci ha condotti al piano superiore. Qui abbiamo potuto ammirare molte statue dedicate a personaggi fondamentali della storia tedesca, tra cui filosofi e politici come Guglielmo II e Kant, e addirittura i mezzo-busti dei Fratelli Grimm. Una piccola curiosità: sempre nella stessa sala vi sorprenderà trovare una riproduzione in scala dell’edificio realizzato interamente con mattoncini LEGO.

La scalinata della Rotes Rathaus
La scalinata della Rotes Rathaus – © Simona Spinelli

East Side Gallery: Il Muro di Berlino

Una meta indimenticabile del nostro viaggio è stata senza dubbio l’East Side Gallery, ovvero ciò che resta del Muro di Berlino.
La fermata della metro più vicina è Warschauer Str. Percorrendo tutto il percorso di 1,4 km vi ritroverete quasi al punto di partenza, con la Torre che vi farà da stella cometa per tutto il vostro soggiorno.

Berlino cosa vedere - Il muro di Berlino
Berlino cosa vedere – Il muro di Berlino

Ombra della divisione delle Germanie rimasta in piedi fino all’89, il Muro oggi è la più famosa galleria all’aperto della Germania. Il consiglio è quello di godervi i numerosi murales, sia storici sia più recenti (alcuni anche del 2019), senza farvi prendere dall’ansia di dover fotografare tutto: in qualunque periodo dell’anno il muro è sempre invaso da frotte di turisti, quindi godetevi questo spettacolo il più che potete con gli occhi e con il cuore!

Da qui, sempre con la metro, alla fermata Bernauer Str. raggiungete il Memoriale del muro di Berlino. Aperto dal lunedì alla domenica dalle 8.00 alle 22.00.

Castello di Charlottenburg: Residenza estiva da Re (e Regine)

Un discorso a parte merita il Castello di Charlottenburg, la residenza estiva commissionata dalla Regina Charlotte, moglie di Federico I di Prussia. La struttura è interamente visitabile, compresi i giardini, ma per questi è richiesto un supplemento del biglietto, perciò io e la mia ragazza ci siamo accontentati di visitare solo le aree interne. La fermata della metro più vicina è Richard Wagner Platz

Charlottenburg
Charlottenburg – © Simona Spinelli

Il castello è sicuramente magnifico e imponente, però non è così semplice da raggiungere perché nonostante il viaggio in metro, richiede una passeggiata di circa 15 minuti ed è distante dal resto delle attrazioni che abbiamo visitato in tutta la vacanza. Per questo motivo, vi suggerisco di tenervi libero un pomeriggio o quasi solo per visitare il castello.

Mercatini di Natale Charlottenburg
Mercatini di Natale Charlottenburg – © Simona Spinelli

Charlottenburg è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle 17, con variazioni d’orario in alcuni giorni festivi come Natale.
Il costo del biglietto per l’ingresso è di € 12 per gli adulti e € 8 per i bambini, l’ingresso all’ala nuova è di € 6 per gli adulti e € 5 per i bambini.

La cosa che mi ha colpito di più è stato l’esterno del castello perché dal 21/11 al 26/12 è allestito un mercatino di Natale con tanto di musicisti in piazza. Infine, la nostra giornata si è conclusa con un affascinante gioco di luci proiettato sulla facciata del Castello!

La Porta di Brandeburgo: un Colosso da mozzare il fiato

La Porta di Brandeburgo è senza dubbio il simbolo della città di Berlino, anche se la lotta è dura. Vicina alla fermata Brandenburger Tor, la porta per decenni era l’emblema della divisione delle due Germanie mentre, dopo la caduta del Muro, è diventata la rappresentazione della Germania unita.

Cosa Visitare a Berlino - Porta di Brandeburgo
Cosa Visitare a Berlino – Porta di Brandeburgo – © Simona Spinelli

Con le sue dodici colonne, l’imponenza della porta è veramente da togliere il fiato. La Quadriga, dea della Vittoria, dall’alto della sua carrozza, è la splendida ciliegina sulla torta di quella che non esiterei a definire come la cosa più bella che abbiamo visto in città. Come potete vedere, la piazza davanti alla Torre ospita, ovviamente nel periodo natalizio, un gigantesco albero illuminato.

Il Reichstag e la sua Cupola: la sede del Parlamento

A due minuti dalla Porta troverete il Reichstag, la sede del parlamento federale tedesco dal 1999. È possibile visitare l’edificio in due modi: o prenotando la visita integrale della struttura oppure limitandosi a salire in alto nella cupola di vetro sul tetto. Per motivi di tempo, io e la mia ragazza abbiamo optato per questa seconda opzione.

Berlino, la cupola del Reichstad
Berlino, la cupola del Reichstad – © Simona Spinelli

Punto panoramico da far competizione con la Torre della Televisione, la Cupola è altresì dotata di un lungo percorso a chiocciola con illustrazioni e documenti, che abbiamo studiato accompagnati da un’audioguida disponibile anche in italiano. Una nota fondamentale: la cupola è molto richiesta dai turisti quindi, se intendete inserirla nel vostro itinerario, prenotate la vostra visita qualche settimana prima, per essere sicuri di accaparrarvi la fascia oraria che preferite.

Dal Memoriale dell’Olocausto alla Nikolaikirche

Di cose da vedere a Berlino ce ne sono davvero tante. Passeggiando ancora 10 minuti dal Reichstag potrete arrivare al Memoriale per gli Ebrei assassinati d’Europa, conosciuto anche come Memoriale dell’Olocausto, composto da 2.711 stele di calcestruzzo poste a differenti livelli.

Memoriale dell'Olocausto
Memoriale dell’Olocausto – © Simona

Qua si conclude il resoconto delle attrazioni che ritengo debbano essere inserite obbligatoriamente in qualsiasi itinerario per vedere la città ma vi suggerisco di concedervi del tempo per costruire il vostro percorso personalizzato. Berlino è piena di tesori tutti da scoprire, perciò non abbiate paura a perdervi ogni tanto perché le cose da vedere sono in grado di palesarvi davanti a voi quando meno ve lo aspettereste.

Memoriale olocausto Berlino
Memoriale olocausto Berlino – © Simona Spinelli

Solo per citare qualcuna delle più famose, le mete più gettonate sono il Checkpoint Charlie, altro segno del muro, il Tiergarten, un enorme giardino adatto a chi vuole rilassarsi un po’ e la Nikolaikirche, proprio dietro al Rotes Rathaus!

Cosa vedere a Berlino in 3 giorni – Info utili

Di seguito alcune indicazioni per visitare Berlino senza sorprese e semplificarvi un po’ le cose

Come raggiungere Berlino – voli

Personalmente, quando decisi di prenotare, non presi neanche in considerazione l’idea di raggiungere la Germania in auto sia perché il costo sarebbe stato quasi il doppio, sia perché ci sarebbero volute 15 ore a viaggio per raggiungere la città dalla Toscana.

Non nascondo la facilità per me di fare prenotazioni dato che mia mamma è titolare di un’agenzia di viaggio, ma accedendo ad uno dei siti delle compagnie aeree non ci sono grosse difficoltà a trovare un volo per Berlino.

Il prezzo dei voli andata e ritorno per due persone a Dicembre, ovviamente se prenotato non nella settimana di Natale e con un po’ di anticipo, si aggira sui 120/130 , ma è possibile trovare offerte più vantaggiose durante l’anno.

Dove dormire a Berlino

Per quanto riguarda il soggiorno, il consiglio è quello di cercare un albergo o un appartamento vicino ad Alexanderplatz perché si trova nel cuore della città, quindi è servita in modo eccellente con la metropolitana e contiene una buona parte delle attrazioni turistiche più famose della città, prima fra tutte la Fernsehturm, la Torre della Televisione.

Il prezzo della struttura ovviamente dipende dalle vostre esigenze e dal periodo; io nello specifico ho optato per un buon 4 stelle e ho speso sui 200 € (sempre due persone, tre notti).

Metropolitana di Berlino

Il tour di Berlino che abbiamo fatto prevede alcuni fondamentali spostamenti in metro, a partire da quello per percorrere la tratta dall’aeroporto all’albergo e viceversa.
Quando vi troverete ad acquistare i biglietti, vedrete che sarà possibile comprare un biglietto giornaliero che vi permetterà di prendere la metro ogni volta che vogliate, oppure potrete pagare corsa per corsa al costo di 3,30€.

Metropolitana di Berlino Mappa

metropolitana di Berlino mappa
Mappa metropolitana di Berlino

Nel caso in cui con voi non ci siano persone anziane o bambini, forse la cosa più conveniente è evitare l’abbonamento, perché buona parte delle mete sono vicine tra loro e raggiungibili facilmente a piedi. Nonostante ciò, per evitare di sbagliare, munitevi di una mappa, che sia cartacea o digitale perché districarvi tra le varie fermate potrebbe essere difficile, soprattutto all’inizio!


(Visitato 68 volte. Solo oggi ci sono state 2 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice