Itinerari di Carnevale in Toscana

Il termine carnevale deriva dal latino Carmen levare cioè non mangiare la carneL’inizio del carnevale per la chiesa cattolica si celebra 70 giorni prima della domenica di Pasqua. Quindi il 2023 vedrà l’inizio del carnevale il 5 di febbraio. Termina dopo 40 giorni prima della domenica di Pasqua con il martedì grasso e il giorno dopo, mercoledì, è detto mercoledì delle ceneri e inizia la Quaresima. Quindi nel 2023 il carnevale finisce il 21 di febbraio.

Carnevale in Toscana

Il carnevale in Toscana è molto sentito, ovviamente il primo che ci viene in mente è il carnevale di Viareggio che è uno dei più belli e più famosi d’Italia, ma anche nel mondo. Un carnevale nato nel 1873 lungo la storica  via regia  dove si svolse la prima sfilata di carrozze addobbate.

Piano piano si sono iniziati a creare i carri che adesso si costruiscono durante tutto l’anno. Per questo è stata  proprio una Cittadella del Carnevale, dove questi carri grossi mastodontici vengono studiati e costruiti durante l’anno. Qui si fanno anche laboratori per esempio su come si fa la cartapesta.

foto-di-Alessandro-Perini-da-pixabay

Il carnevale a Viareggio è una festa che dura tantissimo. Ci sono le feste rionali, ci sono i veglioni, si mangia e si fa festa e cioè di tutto  Per vedere i carri che sfilano sulla tra i bei palazzi e la passeggiata sul mare si paga un biglietto. I carri hanno temi che di solito  guardano un po’ la critica sia italiana e non,  e ironizzano su quello che il mondo in generale.
Quindi il Carnevale di Viareggio è anche l’occasione per godersi la costa toscana con le sue spiagge lunghissime al naturale, senza file di ombrelloni, guardano al mare e alle Apuane.

Foto di R.C.

Foiano della Chiana (Arezzo)

Spostiamoci nella provincia invece in provincia di Arezzo e in particolare in Valdichiana, a Foiano della Chiana. Qui si festeggiava il carnevale già nel XVI secolo ma quello che vediamo oggi che attinge dal 1903 ed è uno dei più importanti d’Italia.

Ci sono quattro carri allegorici che competono. Azzurri, Bombolo nottambuli e rustici, secondo appunto la divisione del foianesi. E poi ci sono maschere, musica, balli. Questa è davvero una bella  occasione anche per vedere questo paese delizioso che è Foiano della Chiana,  un luogo qui, noi vi abbiamo parlato altre volte che vi invitiamo al di cui vi invitiamo a leggere il nostro articolo.

Castiglion Fibocchi (Arezzo)

Rimaniamo in provincia di Arezzo e questa volta andiamo a Castiglion Fibocchi un borgo medievale assolutamente da vedere. Qui si svolge un carnevale antico:  il carnevale dei figli di Bocco. Sembra infatti che questo carnevale esistesse già nel XII secolo. Per le strade del Borgo sfilano dei figuranti con maschere di cartapesta molto belle e pregiate. Poi ci sono stand gastronomici con i buonissimi prodotti della zona, performance teatrali. Il borgo merita davvero e anche il museo  il museo del carnevale dei figli di Bocco.

Calenzano (Firenze)

Spostiamoci in provincia di Firenze e praticamente sulla collina di  Calenzano. Dove si svolge il carnevale medievale che ci fa tornare indietro nel tempo all’epoca del Medioevo.  Ci sono gli sbandieratori le vie del borgo sono percorse da figuranti in corteo per arrivare fino a Calenzano Alto.

Le diverse con te poi si sfidano con giochi a tema. il premio per il vincitore è il Torrino d’oro. E anche qui il re carnevale viene bruciato come segno propiziatorio.

Santa Croce sull’Arno (Pisa)

E ancora tanti Carnevali in Toscana, per esempio il carnevale di Santa Croce sull’Arno. Siamo in provincia di Pisa e questo è un carnevale d’autore. Costumi molto belli accenti ci ben curati. Nato nel 1928 questo carnevale è una festa fatta di cose buone, spettacoli, concerti.  Questa è l’occasione anche per vedere questo paese, Santa Croce sull’Arno che veramente contiene delle cose interessanti e è un pezzo di Toscana che va visto. Da non dimenticare i famosi “amaretti” che  si preparano per l’8 dicembre ma si trovano sempre.

E ancora tanti altri carnevali in Toscana come il carnevale di Borgo San Lorenzo (FI), il carnevale dei bambini di Vitolini a Vinci (FI) e poi ancora carnevale con carri allegorici nella medievale, San Gimignano (SI) che è un carnevale a misura di bambino.

Dolci di carnevale

Se andate in Toscana per Carnevale non dimenticate di cercare la “schiacciata alla fiorentina Tra i dolci tipici del periodo la schiacciata alla fiorentina è il top. È un dolce di forma rettangolare spolverato di zucchero a velo soffice è decisamente buono e spesso. Adesso viene anche riempito con crema chantilly

Poi ci sono i Cenci detti anche chiacchiere che hanno forme diverse e non la mente sono fritti ricoperti di zucchero a velo anche possono essere più leggere cotte al forno e il berlingozzo che invece ha  una forma di ciambella che dovrebbe essere in questo di questo periodo massimo mangia sempre da quanto è buono ed  ha aroma di anice.

(Visitato 10 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su WhatsApp
Condividi su Telegram
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest
Salva su Pocket
condividi via email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice

Il blog di viaggio che ti aiuta veramente.

Iscrivti alla nostra newsletter