5 cose da fare in Val d’Orcia almeno una volta

Avete mai pensato di fare il bagno “a dorso di balena”? Avete mai iniziato la giornata avvolti dalle magiche note dei canti gregoriani? E dormire in un paese abbandonato? La Val d’Orcia non è solo paesaggi da cartolina ma anche esperienze uniche che non dimenticherete facilmente.

Cosa rende la Val d’Orcia così ambita ormai da secoli? L’equilibrio tra uomo e natura, con lo scorrere dell stagioni che ne cambiano il volto ma non la magia. Patrimonio dell’Unesco dal 2004 quest’angolo di Toscana può anche offrire visite insolite e indimenticabili. Siete pronti a partire?

veduta della Val D'Orcia
5 cose da fare in Val d’Orcia almeno una volta 7

Il bagno con la Balena Bianca

La Balena bianca è qualcosa di unico. Non è un animale ma una formazione calcarea nella sorgente termale. La Toscana è terra “calda” con numerose sorgenti termali e a Bagni San Filippo c’è il Fosso Bianco area termale gratuita. 

Alla base della balena bianca della Val d’Orcia ci sono fosse con acqua calda frequentabili in tutte le stagioni per ritrovare benessere e riappacificarsi con la natura.  Alla Balena Bianca ci si arriva percorrendo a piedi lo sterrato che si trova all’entrata dei Bagni San Filippo a pagamento. Camminando nel verde, e poi percorrendo un piccolo tratto del torrente, ci si trova davanti alla bianchissima formazione calcarea. www.bagnisanfilippo.eu

balena-Bianca formazione calcarea in Val d'Orcia
balena-Bianca

Viaggiare in e con altri tempi attraverso la val D’Orcia

Una locomotiva che si chiama natura e che attraversa le Crete Senesi partendo da Siena attraversando la Val d’Orcia. Un percorso che permette di godere della bellezza di questa valle, di vedere con altri occhi quelli che la lentezza di un viaggio può regalare.

Un viaggio d’altri tempi che per il 2024 ancora non ha un calendario ma si può chiedere a treninvaldorcia@ferrovieturistiche.it oppure info@visionedelmondo.com (0577 48003 – 281834) ci sono viaggi in occasione di feste e di manifestazioni dalla Maggiolata al tartufo con cadenza mensile.

Il treno è a vapore, una vecchia littorina con carrozze originali, un vero tuffo nel passato!

treno natura vecchia locomotiva per attraversare la Val 'Orcia
treno natura “centoporte”

Elevarsi con i canti gregoriani all’alba

L’Abbazia di sant’Antimo ha almeno 9 secoli di storia che esce dalle sue pietre bianche. Siamo sulla via Francigena che passa per la Val d’Orcia a soli nove chilometri da Montepulciano e qui il il trascorrere die secoli ha lasciato le sue tracce. Un tempo fiorente e ricca, poi abbandonata e oggi tornata a splendere e abitata dai monaci benedettini.

Qui si fanno corsi di miniatura, canto gregoriano, farmacia monastica concerti e altro.

La romanica Sant’Antimo è un esempio di come si costruiva per dare voce al suono e infatti l’ascolto della messa cantata è una delle cose imperdibili che l’Abbazia offre oltre alla Cappella Carolingia, la cripta, il loggiato superiore, la farmacia monastica e l’orto di San Benedetto.  

Abbazia di sant'antimo in Val d'Orcia
Abbazia Sant’Antimo in Val d’Orcia


La messa è aperta al pubblico e i canti sono quelli gregoriani. La prima lode inizia alle 7 del mattino (e noi vi consigliamo di iniziare così la giornata sicuri che non ve ne pentirete). La sera c’è il vespro alle 19 e alle 20. Ma è bene informarsi perché di questi tempi tutto tende a cambiare velocemente! antimo@operalaboratori.com  0577/286300

Dormire in un  paese abbandonato

Castiglioncello del Trinoro (un tempo detto anche Castiglione dei Ladri) è un piccolo borgo un tempo agricolo oggi lussuoso, un hotel di charme che attira presenza internazionali. Dove c’erano contadini, mucche e buoi oggi ci sono camere e residenze di charme. La Toscana da sogno della Val d’Orcia che vediamo sulle riviste patinate è questa.

Castiglione-di-Trinoro casa in pietra in Val d'Orcia
Castiglione-di-Trinoro

La Toscana non è nuova a questi recuperi, bellissimi ma anche molto costosi, che però una volta nella vita val la pena concedersi. Castiglioncello del Trinoro si trova a 800 metri e vicino al paese di Sarteano. Ovviamente c’è una  spa e tutto ciò che fa Toscana bella e ricca.

Pedalare come gli eroi

L’Eroica è una gara ciclistica  che si svolge in autunno a Gaiole in Chianti ma è per professionisti o comunque gente davvero allenata. Se riuscite a fare gli oltre 200 chilometri di sterrate bianche e polverose immerse in paesaggi da capogiro, può fare per voi.

Ma se non siete esperti vi consigliamo di affrontare l’Eroica di primavera  di cui si può fare anche solo un pezzetto. Un anello, da  sud di Siena tra la Val d’Arbia, le Crete Senesi e la Val D’Orcia. L’edizione 2024 sarà il 26 maggio. Suggerimento: Guardate il video dell’Erorica sul sito e vi verrà voglia di partire!

(Visitato 10 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Alcuni tour che potrebbero interessarti

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su WhatsApp
Condividi su Telegram
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest
Salva su Pocket
condividi via email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice

Il blog di viaggio che ti aiuta veramente.

Iscrivti alla nostra newsletter