I mulini a vento olandesi di Kinderdijk

Lo stereotipo dei mulini a vento olandesi a Kinderdijk è perfettamente rispettato: lunghi canali pieni d’acqua che dividono i campi per le coltivazioni dei fiori e sul loro argine si stagliano imponenti i mulini a vento, bellissimi!

La prima tappa del nostro tour on the road dell’Olanda è stata la visita di una delle zone con i mulini a vento olandesi più belle e caratteristiche: Kinderdijk.

Nella storia, i mulini a vento olandesi hanno ricoperto molteplici funzioni e la più importante era ed è ancora in alcuni casi pompare l’acqua dal terreno rendendoli asciutti e buttarla nei fiumi al di là delle dighe. Le altre funzioni erano naturalmente quella di macinare il grano e quella di utilizzare la forza motrice dell’acqua e del vento per far funzionare i macchinari come nelle segherie.

In Olanda, per strappare nuove terre alle acque si sono costruite dighe, sbarramenti, ma soprattutto i mulini a vento e oggi queste costruzioni – che hanno perso importanza funzionale – caratterizzano il paesaggio dei Paesi Bassi.

I mulini a vento olandesi di Kinderdijk

Kinderdijk e i mulini a vento

Il tempo non era dei migliori, una pioggerella gelida accompagnata dal vento freddo del nord ci ha accolti, ma dopo poco il cielo ci ha dato una tregua a anche qualche spiraglio di sole.

L’atmosfera si è subito rivelata magica. I canali erano tutti con una fila di mulini interminabile come in una delle più classiche immagini da cartolina dell’Olanda. Un quadro emozionante, inoltre avendo piovuto da poco, ci ha salutati anche un bellissimo arcobaleno che ha reso il tutto ancora più incredibile.

Si era fatta una certa ora e dopo una giornata in giro i morsi della fame si cominciavano a sentire: Abbiamo deciso, vista la vicinanza a Rotterdam e al nostro albergo, di cenare il questo luogo meraviglioso.

Festa della Regina

Cercando un ristorante a Kinderdijk, notavo che ogni casa aveva una bandiera arancione o una bandiera dell’Olanda fuori, le strade erano attraversate da file di bandierine e palloncini. Ho pensato che fosse solamente la voglia di arricchire un luogo turisticamente importante, invece No!

giorno della regina Kinderdijk

In Olanda il 30 aprile, si celebra la festa della Regina, il Koninginnedag (letteralmente: Giorno della Regina), una delle feste nazionali dei Paesi Bassi.
A volte quando si viaggia ci vuole anche una buona dose di fortuna, questa volta l’abbiamo proprio avuta.

La storia del Koninginnedag

Dal 1885 al 1948 il giorno della regina si teneva il 31 agosto per celebrare il compleanno della regina Guglielmina. La festa nacque per promuovere il senso di unità nazionale del paese.
Quando a Guglielmina successe la figlia Giuliana nel 1948 la data venne spostata al 30 aprile, compleanno di quest’ultima.

Con L’incoronazione della regina Beatrice avvenuta proprio il  30 aprile del 1980, fu deciso di mantenere la festa nazionale nella stessa data per commemorare sia la sua ascesa al trono e per ricordare la madre.

Il giorno della Regina in Olanda è una festività molto attesa e una ricorrenza sentita da tutta la popolazione con festeggiamenti che sarebbero durati tutta la settimana.
Un po’ come accade anche in Inghilterra quando c’è il compleanno della regina che viene celebrato con la festa del Trooping the Colour
 il 14 maggio di ogni anno.

Abbiamo trovato posto per cena in un piccolo ristorante tipico olandese nella zona dei mulini a vento e dopo un aperitivo rigorosamente di colore arancione, ho fatto il primo incontro con patate e panna acida, che accompagnavano il piatto principale con delle fantastiche costolette di maiale e il tutto annaffiato da un’ottima birra rigorosamente olandese.

Giornata nazionale dei Mulini

Il secondo sabato di maggio di ogni anno, in Olanda si festeggia la Giornata Nazionale dei Mulini, durante la quale oltre 900 mulini ad acqua e a vento sono visitabili con la guida dei mugnai che ti mostreranno il loro funzionamento.

Dove si trova Kinderdijk

Il luogo più famoso dove si trovano i mulini a vento in Olanda si trova a pochi chilometri a sud ovest di Rotterdam.


SCOPRI TUTTO L’ITINERARIO

LEGGI LA TAPPA SUCCESSIVA: Visitare Rotterdam e Delft


In ricordo di Viviano Giannecchini, grande compagno di viaggio.

(Visitato 1.609 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Condividi su telegram
Condividi su Telegram
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest
Condividi su pocket
Salva su Pocket
Condividi su email
condividi via email
Condividi su print
Stampa

14 risposte

  1. Che bello e quanti ricordi mi hai fatto tornare alla mente con questo post. Ci sono stata anche io e a differenza tua, il giorno in cui sono andata faceva un caldo pazzesco e avevamo tutti voglia di buttarci nel canale. Comunque è un posto davvero splendido e pieno di fascino. Io non sono riuscita a non fotografare gli interni dei mulini: ero completamente rapita da quello che vedevo e mi tornavano alla mente tutti i libri letti ambientati nel 700 e 800 olandese. Bellissimo

  2. L’Olanda è un paese che mi è piaciuto moltissimo ed è bellissimo vedere tutti i Mulini a Vento! Sei stato veramente fortunato ad essere li nei giorni del compleanno della Regina, mi piace sempre vedere l’amore per la patria abbellendo case e città con le bandiere! Ecco, questo mi manca in Italia, una giornata in cui tutti, proprio tutti, mettono la bandiera tricolore davanti casa!

  3. Non sono mai stata in Olanda purtroppo ma è una meta a cui tengo molto perché è molto verde. Io adoro stare immersa nella natura e fare immense passeggiate e magari andare anche a scoprire qualcosa di nuovo. I mulini, per esempio, mi ricordano le letture del Don Chisciotte che facevo a scuola e mi vengono in mente un sacco di avventure fantastiche, scene di film e niente…bellissimo.

  4. Complimenti per le foto sono davvero belle. Non ho mai pensato fare un itinerario per visitare i mulini a vento.. ma Questo itinerario è davvero originale e i mulini davvero pieni di fascino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice