Isola di Favignana, regina delle isole Egadi

Home » Destinazioni » Europa » Italia » Sicilia » Provincia di Trapani » Favignana » Isola di Favignana, regina delle isole Egadi

L’Isola di Favignana è stata la meta per la nostra vacanza di luglio. Mio marito ed io siamo partiti alla scoperta di Favignana, splendida isola nell’arcipelago delle Egadi di fronte a Trapani. Devo questa scelta alla sincera amicizia che ci lega da anni ad Elena e Daniele, una coppia di ragazzi siciliani, originari di Trapani ma ormai toscani d’adozione.

È stata Elena a presentarmi Maria, lei che sull’isola di Favignana ha vissuto per oltre 20 anni. Sono bastate un paio di foto del mare azzurro, direi caraibico e chi è stato ai Caraibi si faccia avanti per dire il contrario se ne ha il coraggio 😊 per convincerci a prenotare un aereo e volare sull’isola per una settimana.

Isole egadi, Favignana, marettimo, levanzo

Isole Egadi viste dal monte Erice

Isola di Favignana come arrivare

Dicono che Ulisse che sia passato di qui, dalle Isole Egadi. E in effetti, quest’anno che hanno cancellato i voli low cost su Trapani, arrivare a Favignana è stata una vera e propria Odissea. Cosa che ovviamente, mio marito ed io non abbiamo valutato quando abbiamo confermato l’affitto della casa. Abbiamo optato per un volo con Ryanair Pisa-Palermo con partenza alle 8.30.

In 1 ora abbiamo raggiunto l’aeroporto Internazionale di Palermo Falcone e Borsellino di Palermo Punta Raisi.

Abbiamo deciso di utilizzare i mezzi pubblici, ma il primo autobus disponibile per il porto di Trapani con la compagnia Segesta, parte alle ore 12. Perciò, mio marito ed io abbiamo avuto tutto il tempo per visitare l’aeroporto di Palermo a cui forse, dedicherò un prossimo intero articolo, dato che l’abbiamo percorso in lungo e in largo per ben 2 ore e mezza, in attesa dell’autobus.

Favignana dove si trova

L’isola di Favignana è la maggiore di tre isole dell’arcipelago delle isole Egadi situate nella parte occidentale della Sicilia a poche miglia nautiche dal porto di Trapani.

isola di favignana aerea

Favignana, Marettimo, Levanzo sono le tre isole e l’ isola di Favignana è la maggiore. Soprannominata anche l’isola farfalla per la sua caratteristica forma, Favignana è la sede dell’ultima tonnara tradizionale italiana che oggi però a causa della scarsità di tonni vicino alla costa si mette in moto solo con finalità legate al turismo ittico per far vedere come funziona il sistema di camere. L’ultima Mattanza si è svolta nel 2005.

tonnara favignana

 

Prenotate in anticipo i mezzi pubblici

Per fortuna e questo lo consiglio anche a voi, abbiamo acquistato online i biglietti dell’autobus (andata e ritorno), perché alla biglietteria c’era una coda incredibile e avremmo rischiato di passare lì le nostre 2 ore palermitane, anziché visitare le bellezze del suo aeroporto 😊.

Comunque una cosa la voglio dire, i bagni erano molti puliti! Sia quello delle signore e anche quello dei signori, così ha detto mio marito.

Prendiamo l’autobus sotto il caldo torrido di mezzogiorno, in un venerdì di luglio, nella soleggiata Palermo. L’autobus parte puntuale (per fortuna) e in 1 ora raggiungiamo il porto di Trapani.

Appena arrivati, ci rechiamo subito alla biglietteria della compagnia Liberty Lines che si trova lungo molo, vicino all’imbarco per gli aliscafi. Dovete sapere che poco prima di partire abbiamo ricevuto una mail in cui ci avvisavano che i biglietti che avevamo comprato on line (dunque pagato con carta di credito) non erano validi per l’imbarco e dovevano essere cambiati con i “veri” ticket alla biglietteria.

Anche qui facciamo un po’ di fila ma riusciamo a raggiungere il bancone dell’ufficio, in tempo per scoprire che possiamo prendere l’aliscafo delle 13.30 pagando una penale di 8.80 euro (4.40 euro a persona). I nostri biglietti infatti sono validi per la corsa delle ore 15.

Ora, voi capite che quando sei in viaggio dalle 7 di mattina, e ti trovi sotto un sole cocente con tanto di bagagli e languorino allo stomaco, non hai voglia di discutere ma la sensazione che provi è proprio quella di sentirti “fregato”. Ed è bruttissimo. Per me che sono turista ma anche per chi dovrebbe accogliermi nella propria terra a braccia aperte. Senza farci prendere dal panico, paghiamo la penale finalmente alle 13.30 possiamo salire sull’aliscafo. Quindi vi consiglio di fare i vostri biglietti per telefono oppure quando arrivate direttamente al porto. Magari sarete più fortunati di noi e non vi faranno pagare un’assurda penale.

 

Isola di Favignana: come muoversi

Arriviamo a Favignana alle 14 circa. Nella piazzetta antistante il porto, troviamo ad accoglierci, la nostra cara amica Maria. Finalmente una faccia amica, in mezzo al trambusto di motorini, di Ape Piaggio 50 con i ragazzetti sul cassone posteriore che schiamazzano e le urla dei pescatori nel tentativo di vendere gli ultimi pezzi di pescato rimasti. Benvenuti a Favignana! 😊

Maria ci accompagna nella casa della sua famiglia, dove alloggeremo. E con un buon caffè, si sa, tutto assume un altro sapore. Anche se la casa è in centro, Maria ci consiglia di noleggiare uno scooter, per poterci muovere in libertà e visitare l’isola, fuori dalle classiche rotte turistiche, che è proprio quello che abbiamo intenzione di fare. Così con 20 euro al giorno noleggiamo uno scooter.

Ed è ciò che vi consiglio di fare, se volete muovervi e scoprire l’isola di Favignana. Mi raccomando, quando potete, fate benzina! Sull’isola è presente un unico distributore ENI ed è situato proprio vicino al centro del paese.

Cala Marasolo

Favignana: dove dormire e dove mangiare

Mio marito ed io siamo abituati a viaggiare pernottando negli hotel ma devo dire che stavolta la soluzione di prendere una casa in affitto, si è rivelata una scelta ottimale! Ci ha concesso una libertà, fuori da qualsiasi orario previsto per la colazione, il pranzo e la cena, come quando sei in hotel.

l’isola di Favignana offre soluzioni diverse per pernottare: dai B & B, agli hotel a 4 stelle, ai Residence, agli affittacamere oppure all’affitto delle case, per lo più ubicate in centro, vicino ai servizi di vostra necessità. Dal supermercato alla farmacia, allo studio dentistico e ginecologico fino ad arrivare al centro yoga e naturopatia!

Salutiamo Maria che riparte per Trapani, dove ormai vive la maggior parte dell’anno insieme alla sua famiglia. L’appuntamento con lei è fissato alla prossima settimana, al porto di Favignana, per la restituzione delle chiavi di casa.

Come primo giorno, accettiamo di seguire il suo consiglio e ci rechiamo a piedi nella profumata Via Roma, al panificio Costanza, che diventerà la nostra “seconda casa” per tutta la vacanza. Il profumo che sentiamo infatti, proviene proprio dal suo panificio! Qui è possibile mangiare del pane e della pizza buonissima! E’ stato qui, che mi sono innamorata delle melanzane di Favignana, che ho scoperto essere ancora più buone se accompagnate da una squisita granita a limone.

Accanto al panificio c’è l’Hamburgheria, dove potrete mangiare degli hamburger super, niente a che vedere con quelli del signor Mc Donald 😊. Si tratta di piatti che vengono cucinati “espressi” – al momento – con materie prime locali o provenienti dalla vicina Trapani o da Marsala.

Frutta, verdura, carne e pesce non vi mancheranno di sicuro! Se invece siete alla ricerca di un ristorante dove mangiare dell’ottimo pesce senza spendere una fortuna, vi consiglio “A Muciara” .

La “muciara” è l’imbarcazione più piccola della tonnara che veniva utilizzata solo ed esclusivamente dal RAIS (il caposquadra), per spostarsi da un punto all’altro della tonnara.

Al ristorante, troverete ad accogliervi Daniela e Salvatore due giovani con la passione per la propria terra e per l’arte culinaria. Qui potrete gustare il tonno pinna gialla, il gambero rosso, il couscous di mare, gli spaghetti con i ricci e la mitica pasta con le sarde.

Se avete voglia di mangiare una pizza seduti ad un tavolo, lontano dal caos del centro cittadino, vi consiglio la pizzeria Pizza Pazza in Via Mazzini. Il posto è piccolo e diciamo “alla buona”, non fanno servizio ai tavoli, quando è pronta la tua ordinazione ti chiamano e vai a prenderla, ma la pizza è veramente ottima!

Se andate a Favignana, fate colazione rigorosamente al Grand Caffè Florio, nella centralissima Piazza Madrice. Sarà un buongiorno a base di cornetti freschi ripieni di ricotta e di cannoli espressi, grandi o anche piccoli, se preferite non esagerare.  Il vostro caffè sarà accompagnato dal sorriso dei ragazzi che d’estate lavorano qui e dal bicchierino d’acqua, preparatorio alla degustazione del caffè, anche se io confesso, che il bicchier d’acqua lo bevo dopo.


Ora arriviamo all’aperitivo, che mio marito ed io adoriamo fare. Vi consiglio di andare a New Albatros, in Via Vittorio Emanuele, dunque, in pieno centro a Favignana. Con 8 euro a persona potreste bere il cocktail che preferite accompagnato da un vassoio di antipasti di terra o di mare, a vostra scelta. Se uscite dal centro, potete raggiungere in scooter Cala Sottile, dove troverete Francesco con la sua Ape 50. Qui ogni sera, poco prima del tramonto potrete sorseggiare il famigerato “aperi-ciccio” di Favignana. Il tramonto è gratis e anche la spettacolare vista mare. Un calice di prosecco invece, costa 3 euro. Se volete l’aperi-ciccio completo, con bruschette e pane cunzato, il costo sale a 7 euro a persona e il tramonto è sempre gratis. 😊 Questo è il posto migliore dove vedere il tramonto a Favignana.

spiaggia Marasolo favignana

 

Isola di Favignana: dove comprare souvenir

Oltre a portarvi a casa il ricordo di una vacanza splendida a base di mare cristallino e ottima cucina, se volete acquistare dei souvenir, vi suggerisco di fare una capatina alla bottega di Chiara, L’arte del creare, che si trova in Via Pacinotti, una traversa nei pressi di Palazzo Florio. Qui potrete acquistare delle splendide ceramiche artistiche, bijoux artigianali e molto altro, creato appositamente per voi, dalle sapienti mani di Chiara. Tutto “made in Favignana”.

 

Isola di Favignana: mare e spiagge

Innanzitutto vi dico che se cercate delle spiagge attrezzate sull’isola di Favignana, con possibilità di noleggiare sdraio e ombrellone e tutte le comodità di un classico stabilimento balneare, dove lasciare il cento e dirigervi verso Lido Burrone. Questa zona infatti è frequentata molto da famiglie con bambini, per la presenza di spiagge con sabbia, dotate di ogni comfort.

lido burrone favignana

 

Forse qualcuno di voi, avrà già sentito parlare della famosa Cala Azzurra. Una lingua di spiaggia, in parte libera e in parte privata, bagnata da un mare cristallino, direi caraibico. Vi chiedo di immaginare 50 sfumature di azzurro! 😊

Cala Azzurra

Nella parte della spiaggia privata, potrete noleggiare sdraio e ombrelloni ma attenzione, non li troverete sulla sabbia, ma sulle alture dell’enorme scoglio pianeggiante, che cinge tutta la baia. Perciò, anche se noleggiate un ombrellone, poi dovrete scendere a piedi, lungo una comoda scalinata, per arrivare fino al mare. Per questo motivo, mio marito ed io abbiamo optato per la spiaggia libera, per poter stare proprio a 2 passi dal mare.

Un’altra meta imprescindibile, se avete voglia di camminare un po’ e in alcuni punti, scendere con cautela tra le rocce, è Cala Rossa. Il mare è trasparente. Avete presente una piscina ? Esattamente così.

 

 

Cala Rossa

Cala Rossa

Cala Rossa

Cala Rossa

 

Se avete voglia di una spiaggia selvaggia ma di una bellezza unica, vi consiglio di andare a Punta Faraglione. La spiaggia qui non è attrezzata ed è l’unica in cui non ci sono punti di ristoro, ma è di rara bellezza! Potrete ammirare dei sassolini di colore rosa e rosso che conferiscono al mare e alla sabbia un colore meraviglioso.

Favignana Piscine naturali

 

Ricordatevi che qui siete in un’area marina protetta e sorvegliata, ed è proibito raccogliere e portare via la sabbia e i sassolini.

Se invece siete amanti dello snorkeling, vi consiglio assolutamente di andare alle grotte del Bue Marino oppure a Cala San Nicola, la mia preferita. E’ stato proprio a Cala San Nicola, che con maschera e pinne ho avvistato il mio primo scorfano e ho visto una stella marina, l’unica che abbia mai visto in vita mia.

favignana San Nicola 2

favignana San Nicola

Per maggiori informazioni www.favignana.com


Favignana rimarrà nel nostro cuore fino alla prossima volta

Bue marinoSull’ isola di Favignana abbiamo passato 7 splendidi giorni di sole e di mare, su quest’isola meravigliosa, bagnata dal Mar Mediterraneo. Non ci hanno scoraggiato i traghetti né i voli aerei che non coincidono mai con gli orari degli autobus. Ci ha conquistato il suo mare pulito, la gentilezza degli abitanti, la bontà della loro cucina, il vento caldo che soffia da Sud-Ovest, il rito serale del gelato alle mandorle, un momento che ogni giorno abbiamo atteso come bambini. Oppure la granita al limone, senza contare calorie, zuccheri o altri sensi di colpa. Perché ogni sera a Favignana, un turista muore di nostalgia se non mangia almeno un po’ di gelato.

 

 

 

 


 

 

Teniamoci in contatto!
Ti è piaciuto ciò che hai letto?
Ricevi tutte le novità di questo blog direttamente sulla tua email!
Un mondo di viaggi ti aspetta!
  • DoveVado.net userà le informazioni da te fornite per tenerci in contatto con te e fornirti aggiornamenti e pubblicità inerente il nostro sito e i nostri partner commerciali. Ti preghiamo di comunicarci in quali modi ti possiamo contattare:
  • Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando sul link "disiscriviti" che trovi nel footer di ogni email che riceverai oppure contattandoci a [email protected] Tratteremo le tue informazioni con rispetto e secondo le vigenti normative europee. Per ulteriori informazioni ti invitiamo a leggere la nostra Privacy Policy. Cliccando il pusante "si, Voglio ricevere le ultime novità" accetti che possiamo trattare i tuoi dati in accordo a quanto stabilito dai suddetti termini.
  • MailChimp è lo strumento che usiamo per inviarti le newsletter. Cliccando e inviando questo form, accetti che queste informazioni vengano trasmesse a MailChimp per essere usate in conformità con la loro Privacy Policy e Termini e Condizioni.

(Visitato 331 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)
By | 2018-10-01T16:41:17+00:00 agosto 9th, 2018|Favignana|10 Comments

About the Author:

Simona Genovali nata e cresciuta in Versilia, da 4 anni vive a Massarosa dove spera ancora di fare grandi cose. Ha un marito, una casa, un mutuo e un blog Destinazione Toscana, dove racconta itinerari e viaggi in Toscana. Dal 1 giugno di quest’anno è “mamma” di Berlino, un cucciolo di bulldog francese con la passione per i tappeti e le pantofole. Ha scritto un libro di poesie “Quasi adesso” (Del Bucchia editore) con cui è stata premiata dal Premio Letterario Città di Sarzana. Nonostante la crisi economica, il riscaldamento globale e le profezie Maya continua a scrivere, perché dice - non ne può fare a meno. https://destinazionetoscana.it/

10 Comments

  1. Paolo Salvetti agosto 10, 2018 at 9:07 am - Reply

    Bell’articolo mi ha fatto venire voglia di tornarci, brava Simona

    • Simona Genovali agosto 10, 2018 at 11:41 am - Reply

      Grazie Paolo! C’è ancora molto da raccontare sulla Sicilia! Ce la possiamo fare! 😀

  2. Flabulous way agosto 10, 2018 at 9:11 am - Reply

    Bellissimo articolo Simona!!! Direi che dopo aver letto sarà una delle nostre future mete!

    • Simona Genovali agosto 10, 2018 at 11:43 am - Reply

      Ciao Flavia spero che tu possa trovare delle informazioni utili per organizzare le tue vacanze in Sicilia! Per qualsiasi informazione contattami! 💚

  3. Federica agosto 10, 2018 at 9:49 am - Reply

    Bravissima Simona, una descrizione dettagliata che non fa altro che far venire voglia di partire subito.
    La cosa che mi ha incuriosita di più è l’accoppiata melanzane e granita al limone 🙂
    Dovrei provare 🙂

    • Simona Genovali agosto 10, 2018 at 11:39 am - Reply

      Ciao Fede! È stata una scoperta anche per me ma ti assicuro che è perfetta!

  4. sofia agosto 10, 2018 at 10:17 am - Reply

    Che bello 🙂 Pensa che non sono mai stata in vacanza in Sicilia, ma a questo punto mi sa che devo partire 🙂 belle le foto 🙂

    • Simona Genovali agosto 10, 2018 at 11:45 am - Reply

      Ciao Sofia ci sono tanti luoghi accessibili! Vale la pena organizzare un viaggio!

  5. Caterina agosto 10, 2018 at 4:30 pm - Reply

    Per quanto mi riguarda si tratta della prima volta che leggo un tuo articolo. Che dire? Una gradita sorpresa, brava! Gran voglia di leggere ancora qualcosa di tuo e di andare a visitare Favignana e la Siclia in genere. Caterina

    • Simona Genovali agosto 13, 2018 at 9:14 am - Reply

      Grazie Caterina! Non mancherà occasione di parlare ancora della splendida Sicilia! A presto Simona

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Teniamoci in contatto!
Ti è piaciuto ciò che hai letto?
Ricevi tutte le novità di questo blog direttamente sulla tua email!
Un mondo di viaggi ti aspetta!
  • DoveVado.net userà le informazioni da te fornite per tenerci in contatto con te e fornirti aggiornamenti e pubblicità inerente il nostro sito e i nostri partner commerciali. Ti preghiamo di comunicarci in quali modi ti possiamo contattare:
  • Puoi cambiare idea in qualsiasi momento cliccando sul link "disiscriviti" che trovi nel footer di ogni email che riceverai oppure contattandoci a [email protected] Tratteremo le tue informazioni con rispetto e secondo le vigenti normative europee. Per ulteriori informazioni ti invitiamo a leggere la nostra Privacy Policy. Cliccando il pusante "si, Voglio ricevere le ultime novità" accetti che possiamo trattare i tuoi dati in accordo a quanto stabilito dai suddetti termini.
  • MailChimp è lo strumento che usiamo per inviarti le newsletter. Cliccando e inviando questo form, accetti che queste informazioni vengano trasmesse a MailChimp per essere usate in conformità con la loro Privacy Policy e Termini e Condizioni.

close-link