Whisky tour in Scozia, alla scoperta dei migliori scotch whisky

Durante il nostro tour della Scozia durato sette giorni abbiamo visitato alcune distillerie di whisky in un vero whisky tour.
Devo dire che non sono mai stato un estimatore dello scotch Whisky, ho sempre preferito altri distillati, ma durante la mia permanenza nelle highlands, ho avuto l’opportunità di visitare molti dei luoghi dove lla produzione di whisky e presente.

Scozia Tour in auto

Dove si produce il whisky – Whisky map

La dicitura Scotch Whisky può essere data solo ai distillati prodotti in Scozia. Le zone principali di produzione sono 6:

Whisky map

Distillerie scozia dove si trovano

Le distillerie in Scozia si trovano disseminate su tutto il territorio in quanto la bevanda realizzata distillando il malto d’orzo è uno dei prodotti principali per l’economia scozzese.

Le Lowlands e il suo Whisky fruttato e leggero

Partendo dal SUD della Scozia abbiamo le Lowlands, la zona più industrializzata e densamente popolata di Scozia.
Si trova al di sotto della linea immaginaria che collega Glasgow a Edimburgo, ma comprende anche tutta la zona del FIFE.
L’area e completamente diversa dalle Highland con le sue montagne a picco sui Loch, brughiere e cascate mozzafiato.
In questa zona si producono whisky dalle caratteristiche morbide dove risaltano la morbidezza del malto e il gusto fruttato dato dal lievito ma con note al quanto secche.
I malti delle Lowlands o terre basse sono fra i più leggeri della Scozia e i single malt prodotti qui sono considerati tra i più leggeri – se l’appellativo leggero si confà ad un Whisky – e quindi indicati per gli aperitivi.

Non abbiamo visitato questa zona nel nostro viaggio in terra scozzese, ma mi regalarono una buona bottiglia di Bladnoch che sorseggio con piacere durante le mie scorpacciate di serie Netflix.

Gli Whisky delle Higlands

Il nostro viaggio in Scozia per uno scotch whisky tours ci ha portato fin da subito nelle Highlands, dove abbiamo avuto il primo incontro ravvicinato con la distillazione del whisky.
Eravamo arrivati a sera nella cittadina di Aberfeldy nella tappa di trasferimento che ci avrebbe portati a Fort Augustus sul lago di Lochness, sicuri di poter assaggiare il distillato prodotto proprio vicino al nostro albergo, ma con nostra grande delusione la distilleria era chiusa essendo Domenica.

Highlands whisky caratteristiche

Nelle Highlands si produce un whisky con caratteristiche e sapori distinti dalle altre zone, ma data la vastità del territorio si deve suddividere ulteriormente in macro-zone in cui individuare dei tratti distintivi specifici.
In generale le note aromatiche dominanti di questi whisky sono il miele, la vaniglia, il caramello e l’erica, ma a seconda della zona di produzione si possono notare caratteristiche aggiuntive:

Nelle Higlands settentrionali, da Inverness alla contea di Wick, in distillato ha caratteristiche generalmente morbide e non eccessivamente torbose, con sapori dal secco al fruttato, non hanno in genere quel retrogusto salmastro proprio dei single malts prodotti in zone spazzate dai venti oceanici come quelli della costa occidentale.

Nelle Highlands meridionali, attorno alla contea di Perth e a ovest di essa, i distillati hanno un carattere ancor più morbido e generalmente più leggero: sono simili ai tipici malti “dal corpo leggero” delle Lowlands. La zona occidentale, la più piccola, che va da Oban (sede dell’omonimo single malt) a Fort William, produce whisky assai pastosi e leggermente affumicati.

Il mattino seguente a causa dei tempi stretti e dell’orario non proprio consono per inserire alcool nel nostro organismo, abbiamo deciso di metterci subito in marcia verso nord, ma il primo incontro con il distillato scozzese non si sarebbe fatto attendere a lungo.

Blair Athol e la distilleria immersa nel verde

Lungo il percorso verso Lochness proprio sulla strada principale si trova la distilleria di Blair Atholl un piccolo gioiello immerso nei fiori e nell’edera

Distilleria Blair Athol
Distilleria Blair Athol
Degustzione whisky a Blair Athol
Degustzione whisky a Blair Athol
Distilleria Blair Atholl
Distilleria Blair Atholl

Whisky tour Scotland – Dalwhinnie e la distilleria nella brughiera

Ripresa la nostra strada verso Fort Augustus, siamo arrivati in una grande vallata e in lontananza abbiamo visto un grande complesso di colore bianco che si stagliava netto nella brughiera. Si tratta della distillerie di Dalwhinnie.

dalwhinnie distilleria
Whisky tour – Distilleria whisky Dalwhinnie

La visita alla distilleria è stata entusiasmante. Fino ad allora il al Whisky preferivo il Rum e la grappa, quella morbida principalmente ma dal settembre 2019 è cambiato un po tutto.
Il distillato scozzese mi dava un senso di freddo al palato – tipico delle ostriche per intenderci, quel sapore di salmastro tipico degli whisky delle isole – che non amavo, ma assaporare così tante tipologie in così poco tempo, con le proprie caratteristiche specifiche mi ha proiettato in un mondo che non conoscevo affatto e soprattutto mi ha abituato i sensi a degustare questo prodotto.

Dalwhinnie è stata la prima dove ho fatto la mia prima vera degustazione e non lo scorderò mai per tutta la mia vita e dopo la mia esperienza lo posso annoverare tra migliori whisky scozzesi
Entrando si percepiscono subito gli odori: Caramelle mou, vaniglia, crema pasticcera, mela e l’immancabile aroma di fumo.

degustazione distilleria Dalwhinnie
degustazione distilleria Dalwhinnie

Non poteva mancare il nostro primo assaggio, un single malt speciale: Dalwinnie Cask Finish prodotto distillato nel 2002 servito in carinissimi bicchieri brendizzati che ci sono stati donati alla fine della degustazione.
Seppur il mio naso e il mio palato non fossero allenati, l’assistente ci ha guidato alla scoperta di odori e sapori di questo nettare: un odore di lamponi, cioccolata fondente e crema con un fumo appena persistente e un gusto di melograno, pane tostato e chiodi di garofano.
A dire la verità non ho percepito tutto quello che ci raccontavano, ma durante il nostro viaggio ho avuto l’occasione di assaggiarlo di nuovo al loch Awe e le sensazioni si sono fatte più persistenti.

Whisky Scozzese delle Isole – Skye e il Talisker

Il giorno seguente, il quarto del nostro viaggio in Scozia lo abbiamo dedicato alla scoperta dell’isola di Skye uno dei molti gioielli naturalistici del paese.
Partendo da Fort Augustus, abbiamo fatto una splendida escursione di un giorno sull’Isola di Skye. La prima cosa che mi sento di dire è che un giorno è troppo poco per visitare Skye, a mio avviso c’è bisogno di almeno due giorni pieni, ma siamo riusciti a vedere molto del paesaggio fatato dell’isola delle Ebridi.

Dalla nostra dimora scozzese è servita circa 1 ora per raggiungere l’isola, quindi il tempo per visitare questo splendido posto si è ridotto.
Su Skye abbiamo fatto visita all’unica distilleria presente, quella di uno dei più rinomati scotch whisky: Il Talisker.

Distilleria Talisker whisky tour
Distilleria Talisker whisky tour

Talisker whisky – La distilleria nella baia

La distilleria Talisker si trova proprio sul mare in una baia da film alla fine di una piccola strada. Il tutto è molto suggestivo: L’edificio bianco, il fiume a fianco dell’impianto con un acqua purissima ma dalle tonalità ferrose.
Era il momento giusto per il nostro primo “Flight” (una verticale per gli appasionati di vino). Uno Scotch di 10 anni, uno di 15 e il terzo con 25 anni di età.

Talisker whisky tour
Talisker whisky tour

I tre piccoli bicchieri con il nettare dorato e una brocca d’acqua fredda per diluire a piacimento la gradazione alcolica.
Devo dire che il whisky di Skye mi ha fatto ritornare alla mente i motivi per i quali non amavo questo distillato. Specialmente nel più giovane che abbiamo bevuto il sapore di salmastro e in un certo senso di alghe si evidenziava al palato sensazione che si affievoliva man mano che l’età del distillato aumentava, lasciando spazio al sentore di torba con note affumicate, vaniglia e cioccolata fondente.

Dopo la degustazione, un pranzo fuori dal comune alla Oyster shed, una vera e propria baracca dove abbiamo degustato Ostriche, capesante e salmone arrivate fresche dai pescatori locali.

Speyside la patria del Whishy

La zona della scozia dove è concentrato il maggior numero di Distillerie e quindi dei grandi brand del distillato tutto scozzese e lo Speyside.

Distilleria Oban una delle più famose

L’ultima tappa del nostro whisky tour è stata nella cittadina turistica di Oban da dove partono i traghetti per le isole Ebridi.
Forse uno dei pochi posti affollati di tutto il nostro viaggio in Scozia dato che se vuoi raggiungere le isole Ebridi esterne, il porto di Oban è uno dei pochi dal quale partire.

Whisky tour - Oban distillery
Scozia Whisky tour – Oban whisky distillery

Oban è anche il luogo dove si trova una delle più importanti distillerie di Scozia, per noi italiani sicuramente una delle più famose.
La distilleria Oban fu fondata nel 1794 ed è una delle più antiche distillerie scozzesi.

Oban Whisky annoverato tra i 6 “Classic malt” di Scozia

Dopo periodi difficili la produzione del whisky oban e arrivata ai massimi livelli facendo entrare il distillato prodotto qui a far parte della serie originale dei 6 “Classic Malts” insieme a Cragganmore, Dalwhinnie, Glenkinchie, Lagavulin e Talisker.
Il segreto del successo e che i suoi due unici alambicchi sono sempre gli stessi e seppur piccoli rispetto alle altre maggiori distillerie di Scozia conferiscono al distillato caratteristiche uniche.

Oban whisky – degustazione whisky

Whisky Oban – Caratteristiche

La distilleria Oban produce un whisky che è il perfetto anello di congiunzione tra i distillati molto torbati prodotti sull’isola di Islay e quelli più corposi, morbidi e meno terrosi delle Higlands.

Oban produce circa 800.000 litri di whisky all’anno, di cui un 20% viene imbottigliato come single malt e il resto viene destinato a produrre Blends.

La passione per il whisky nata da un viaggio

In questo viaggio alla scoperta del distillato scozzese manca sicuramente una parte importante, vale a dire tutti i distillati prodotti sull’isola di Islay e sulle Ebridi esterne.
Lagavulin, Caolila, Bowmore, Laphroaig, islay of Iura sono solo alcuni dei distillati prodotti a Islay e sono tutti fra i più famosi whisky al mondo.

Questo ci da lo spunto per organizzare un nuovo viaggio in terra di Scozia da poter così proseguire il nostro Whisky tour


(Visitato 36 volte. Solo oggi ci sono state 2 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice