Cosa Vedere a Malta: 20 cose da non perdere

Questa vuole essere una guida breve su cosa vedere a Malta e su cosa fare sull’isola. Personalmente visito questa isola da più 3 anni con regolarità e mi sono letteralmente innamorato del suo spirito. Malta è una sorta di mix tra la Sicilia e le Isole Greche ma con un fascino assolutamente tutto suo. La cosa che più colpisce quando si arriva sull’isola è quello di avere un insieme di “sapori”. Dal divertimento per i più giovani all’arte moderna e antica, per passare ad un’archeologia poco conosciuta ma incredibilmente affascinante. Oltre a tutto questo troviamo una natura selvaggia e vivace, con colori che ci riempono gli occhi e il cuore. Insomma visitare Malta è una cosa che nella vita dovete proprio fare!

Isola di Malta

La prima volta che sono arrivato sull’isola di Malta devo dire che ho avuto uno shock e non dei migliori. La zona attorno all’aeroporto è particolarmente brutta e ti sembra di essere arrivato in uno di quei luoghi del medio oriente costantemente colpiti da una guerra. Mi sono chiesto dove fossi arrivato!
Poi, l’auto in pochi km raggiunge la costa e li, bhé li fui letteralmente ammaliato da questo posto, magico e strano allo stesso tempo. Eh si perché l’isola di Malta è un isola dai forti contrasti. E’ un luogo dove gli arabi, gli inglesi, gli italiani e la cristianità si sono incontrati creando un qualcosa che inizialmente suona strano ma che poi ti fa sentire bene e ti fa innamorare.

Lo stato maltese è piccolissimo, ricopre una superficie di 246km quadrati ed è composto da 3 isole principali: Malta, Gozo e Comino. L’isola di Malta si trova a 80km dalle coste siciliane con cui condivide un mare meraviglioso.

Malta cosa Vedere

A Malta luoghi di interesse non mancano di certo. Anche se l’isola è piccola, è letteralmente invasa di luoghi da vedere e di cose da fare. Dall’arte al divertimento notturno, dallo sport, alla natura passando per siti Unesco di incredibile e rara bellezza. La Valletta con la sua sfarzosa Cattedrale e i due dipinti famosi del Caravaggio. I misteriosi Templi Megalitici di un popolo scomparso e di cui non si sa praticamente niente. Il magico Ipogeo, un tempio sotterraneo scavato nella roccia, unico esemplare al mondo di tempio sotterraneo preistorico. In questa pagina vi consiglio  le 20 cose da vedere e fare a Malta durante un week end o una vacanza più lunga.

1. Cosa Vedere a Malta: La Valletta e Il suo centro storico

La Valletta è l’attuale capitale maltese. Quando arrivi la cosa che subito colpisce sono le enormi mura fortificate che avvolgono la città a picco sul mare. Entrare da quelle porte è sempre un’emozione perché subito dopo ci aspetta un bellissimo connubio tra antico e moderno dato dal palazzo del governo e dell’adiacente Teatro romano. Qui 7000 anni di storia si incontrano rendendo il centro storico uno dei siti patrimonio dell’Unesco oltre che il Set di numerosi film tra cui Assasin’s Creed.

La Valletta vista dalle 3 città
La Valletta vista dalle 3 città

La città-fortezza deve il suo nome al Gran Maestro dell’Ordine di San Giovanni Jean Parisot de la Valette. Il centro è oggi un ricco viavai di persone e culture, arricchito da negozi e caffè dove fermarsi per ammirare i colori della città. Mentre vi perdete per i vicoli della città, alzate gli occhi, noterete le tradizionali finestre variopinte con un fascino arabeggiante.

Se siete degli amanti dell’arte, una fermata d’obbligo è nella Cattedrale di St Johne. Non solo per i suoi incredibili affreschi o intarsi lignei dorati. Nemmeno per i suoi esuberanti interni di chiara origine barocca, opulenta come solo le opere cristiane dell’epoca possono essere. Piuttosto per le due opere incredibili di Caravaggio: La decollazione di San Giovanni e San Girolamo Scrivente. Due opere di una bellezza talmente forte da farvi perdere il senso del tempo.

Sicuramente da visitare anche gli Upper Baracca Gardens da dove potete vedere una vista del porto dall’alto e assistere al cambio della guardia in versione Maltese con tanto di cannonate!

La Valletta - Parlamento di Malta
La Valletta – Parlamento di Malta

2. Palazzo del Grande Maestro a Malta

La sua costruzione risale al 1571 ed è sicuramente uno degli edifici più affascinanti da visitare quando si visita La Valletta. Questo edificio rappresenta il luogo di maggior potere della Malta Cristiana. Ha ospitato tra le sue sale per oltre 3 secoli la sede del Gran Maestro dei Cavalieri di San Giovanni, uno degli ordini cavallereschi più importanti d’Europa. Oggi è la residenza del Presidente della Repubblica e sede del Parlamento. Meritevoli da vedere sono la Council Chamber, l’armeria in cui troverete oltre cinquemila armi e ovviamente l’armatura originale di colui che diede il nome alla città ovvero Il Gran Maestro Jean De La Valette.

3. La M’dina di Malta

Mdina è l’antica capitale di Malta. Si trova esattamente al centro dell’isola su una collina che sovrasta il territorio. La piccola cittadina, anch’essa completamente fortificata, è un piccolo e prezioso gioiello di rara bellezza. Tutto tenuto perfettamente quasi da sembrare finto. Un luogo antico di 4000 anni in cui Barocco, Medioevo, cristianità e mondo arabo si incontrano.

La città è quasi completamente disabitata con soli 400 abitanti e questo forse rende la sua visita così suggestiva. Ricchi palazzi nobiliari come Palazzo Falson che al suo interno oltre ad avere un museo ricco di tesori ha anche delle opere di Van Dyck. Altro luogo da non perdere è la cattedrale di San Paolo costruita nel 1600. Il mio consiglio però è quello di andare in un giorno in cui ci siano poche persone, perdersi per le viuzze del centro e guardare ogni singolo particolare, mirare gli scorci, fotografare le porte colorate che irrompono nel giallo del tufo.

4. Rabat a Malta

Rabat a Malta non dovete confonderla con Rabat a Gozo anche conosciuta come Victoria, ovvero la “capitale di Gozo”. Questa città è la gemella di M’dina e si trova sul colle di fronte ad essa. Pari per bellezza a M’dina, è legata alla nascita del cristianesimo a Malta perché proprio qui l’apostolo San Paolo si rifugia dopo essere naufragato sull’isola. Assolutamente da vedere le Catacombe di San Paolo e Santa Agata e la bellissima Domus Romana risalente al I secolo A.c.

5. Ipogeo di Hal Saflieni a Malta

L’ipogeo di Hal Saflieni (Ħal-Saflieni) è l’unico tempio preistorico sotterraneo in tutto il mondo. Si trova a 5km da la Valletta in un paese di nome Paola ed è Patrimonio dell’UNESCO come tanti altri luoghi a Malta. E’ un luogo magico ed unico al mondo, la cui costruzione è avvenuta 4000 anni prima di cristo. Il tempio è composto da 3 piani sotterranei collegati tra di loro da pozzi. Fu scoperto durante la costruzione di un palazzo e vede la sua apertura al pubblico solo nel 1908. Oggi, per evitare il suo deterioramento, viene permessa la visita solo da pochissimi visitatori ogni ora. Se volete vederlo dovete prenotare mesi prima andando direttamente sul sito e scegliendo l’orario e il giorno in cui sperate di trovare libero. (Per prenotare: https://booking.heritagemalta.org/ )

Al suo interno è stata trovata la famosa statua della Donna Dormiente e oltre 7000 scheletri. Visitare questo luogo è incredibile, lascia a bocca aperta soprattutto se pensiamo che è stato costruito circa 1000 anni prima di Stonehenge.

6. Templi di Tarxien

I templi di Tarscen o Tarxien per dirla alla maltese, fanno anch’essi parte del Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. Sono composti da 4 templi megalitici che furono costruiti in più riprese ma che il più vecchio è datato a 3600 a.c.. Si trovano a pochi chilometri da La Valletta e sono anch’essi impressionanti. Personalmente sono rimasto basito da questi templi in particolar modo dal Tempio del Sud che è quello che si è conservato meglio. Molto interessanti anche il Tempio dell’Est e il Tempio Centrale dove si possono notare anche alcuni incisioni rupestri che lasciano veramente impressionati se consideriamo quando sono state fatte.

7. Il Blue Grotto a Malta

Il Blue Grotto è uno dei primi posti che ho visto a Malta e che mi ha fatto capire quanto particolare sia questa isola. Arrivando dalla città che sembra quasi infinita, ad un certo punto il paesaggio muta completamente e ti trovi nel mezzo del niente. Ti affacci da un burrone… e vedi questo spettacolo della natura. Un’enorme grotta sospesa sul mare, di un blu che sembra quasi finto per quanto è bello. Il mio consiglio è di andare prima al punto di osservazione più classico (quello da cui vedete tutte le foto) e poi farvi un giro in barca dal porto li vicino (Blue Grotto Trips Departure Wharf). Con pochi euro vi godrete uno spettacolo meraviglioso!

La scogliera del Blue Grotto a Gennaio – Malta

8. Templi di Mnajdra e Hagar Qim

Poco lontano dal Blu Grotto, ci sono due dei Templi più belli e suggestivi che potete trovare su queste isole: Mnajdra e Hagar Qim. Sorgono su una collina vicine al paese di Qrendi e sono i più antichi Templi preistorici fin’ora scoperti. La loro costruzione è datata a 5000 anni fa ovvero al 3600 anni prima di cristo. Vi consiglio la visita dei Templi perché sono impressionanti, inoltre visto dove sorgono hanno anche una magnifica vista da cui potrete fare un sacco di belle foto! Interessante anche il museo dove spiegano come sono stati costruiti e il loro scopo. Difatti questi templi erano dei calendari astronomici molto complessi. Segnavano sia Equinozi e Solstizi, che le fasi lunari. Se vi state chiedendo cosa vedere a Malta, questo è sicuramente un “must do”!

9. Sliema

la Città di Sliema (si lo so che non si capisce che è una città a parte) è il centro turistico dell’Isola. E’ quel luogo tanto amato dai turisti dove potete trovare le vie dello shopping, ristoranti, centri commerciali e moltissimi hotel dove poter dormire. Si trova a metà strada tra San Julian e La Valletta ed è il luogo preferito dai turisti e gli espatriati. La vita notturna non è intensa come quella di San Julian ma è comunque molto interessante. Diciamo che a Sliema si va a cenare… e poi si prosegue fino a San Julian per bere, ballare e divertirsi.

Cospicua - Malta
Cospicua – Malta

10. San Julian

San Julian è il luogo in assoluto più turistico dell’isola di Malta. La baia è un luogo piacevole per la vista e dove potrete trovare moltissimi locali e ristoranti dove rifocillarvi. Subito dopo la Baia trovate l’elegante porticciolo turistico di Porto Maso Marina, dove potrete trovare ristoranti etnici di tutti i tipi. In questa zona ci sono inoltre diversi Casinò dove poter dilapidare i propri risparmi. L’ultima parte di questa città si chiama Paceville. Questo è il luogo della “movida” Maltese! Il quartiere che non dorme mai, in cui la musica esce frastornante dai vari locali. Dove giovani (e meno giovani) possono trovare luoghi dove divertirsi, fare quattro chiacchiere, bere e conoscere altra gente.

San Julian Bay
San Julian Bay

11. Le tre Città: Vittoriosa, Cospicua e L-isla

Le tre città son 3 lingue di terra che si sviluppano davanti a La Valletta e che ospitano 3 piccole cittadine che sono dei veri e propri gioielli: Birgu (Vittoriosa), Bormla (Cospicua) e Senglea (L-isla)è il loro nome in maltese. Sono tre piccoli gioielli che vale la pena vedere, il mio consiglio è di passare mezza giornata a La Valletta, prendere per poco più di un euro il battello e arrivare via mare alla prima di queste città e continuare la visita a piedi. A parte il saliscendi, sarete accolti da porte colorate, viuzze e vicoli tipici di questa isola e molti punti panoramici da cui potrete fotografare il porto di Valletta e il mare di un blu incredibile.

Senglea (L-isla) - Giardini la Guardiola
Senglea (L-isla) – Giardini la Guardiola

12. Marsaxlokk & Marsascala

Avete presente quelle cartoline di Malta o quei depliant dove si vedono i porticcioli pieni di barche colorate con lo sfondo un paesino tipico maltese? Ecco, questo il panorama che troverete visitando Marsaxlokk e Marsascala. Sono un po’ fuori dalle rotte turistiche in una parte dell’isola “poco turistica” ma decisamente più vera e autentica. Sono villaggi di pescatori rinomati per le tipiche barche colorate, i luzzi. La particolarità di queste imbarcazioni è che sulla loro prua sono disegnati 2 occhi in segno di buona fortuna. Questi sono gli occhi di Horus, cosa molto particolare che lega l’isola di Malta all’antico Egitto. Molte sono le cose che è possibile vedere qua attorno, tra cui le saline, il mercato storico e tante altre cose. Anche se a mio modestissimo parere anche camminare semplicemente per i due paesi rende già piacevole la visita.

13. St Peter’s Pool

Poco distante da Marsaxlokk si trova questa meravigliosa polla naturale formata dal mare. Da qui il nome Piscina di San Pietro. Le sue acque azzurre incredibilmente pulite, richiamano durante i mesi estivi milioni di turisti che usano questa spiaggia per refrigerarsi. Purtroppo è poco ombreggiata e non ci sono modi per difendersi dal sole quindi tenetelo presente soprattutto se avete bambini o persone anziane. Inoltre è distante da aree per mangiare, anche qui consiglio un pranzo al sacco leggero magari con qualche pastizi e ftira, due streetfood locali.

14. Munxar Path

Questa area naturalistica si trova in una zona dell’isola poco conosciuta e con quasi assenza di turismo. Arrivarci non è facilissimo e sembra per un attimo di arrivare nel niente cosmico. Si lascia la macchina ad un certo punto… e si prosegue a piedi per questo sentiero che porta sulla cima di questa scogliera meravigliosa. Da qui possiamo non solo ammirare il mare e tutta la costa sud dell’isola, ma se abbassiamo lo sguardo verso il mare (bisogna non soffrire di vertigini) potete vedere dei Cart Ruts che entrano in mare, uno dei misteri che avvolge l’isola di malta e di cui un giorno sicuramente parlerò. Questo luogo è particolare perché guardando le alte scogliere bianche vi potrebbe sembrare di essere in Cornovaglia o a Dover o ancora sulle alte scogliere irlandesi.

Scogliera di Munxar Path - Malta
Scogliera di Munxar Path – Malta

15. La Blue Lagoon di Comino a Malta

A metà strada da Malta e Gozo si trova l’isola di Comino, la terza per grandezza dell’arcipelago maltese. L’isola prende il suo nome dalla pianta del cumino (si, quello con cui si fa il curry), è completamente priva di auto e i suoi abitanti sono pochissimi (non arrivano a 10). E’ un piccolo paradiso tropicale, lontano dai tropici. Quando su qualche depliant vedete la scritta “Malta” di solito è accompagnata da una foto di questa laguna, la cui spiaggia è la più bella e affollata di tutto il mediterraneo! ;)
Per arrivarci ovviamente l’unica maniera è prendere un traghetto che troverete con partenze regolari.

Blue Lagoon - Comino - Malta
Blue Lagoon – Comino – Malta

16. I templi di Ggantija a Gozo, Malta

Anche nell’isola di Gozo i costruttori di Templi decisero di costruire un tempio che è forse il più imponente per grandezza dei blocchi di pietra: Ggantija. Ci troviamo a a Xaghra, un piccolo villagio di Gozo e i blocchi di 5 metri di altezza sovrastano con la loro semplicità chiunque visiti questi misteriosi e bellissimi resti anch’essi preistorici costruiti intorno ai 5000 anni fa.

17. Dingli Cliffs, l’alta scogliera di Malta

Luogo suggestivo dove sono state girati diversi film e serie tv tra cui Game of Thrones, i Dingli Cliffs sono delle scogliere magnifiche e la parte più alta di Malta.
Prendetevi qualche ora da passare a camminare in questa area perché ne vale veramente la pena. Paesaggi mozzafiato, colori incredibili e qua e là rimasugli di oltre 5000 anni di storia che hanno toccato questa isola.

Dingli Cliff - Malta Cosa vedere assolutamente
Dingli Cliff – Malta Cosa vedere assolutamente

18. Popeye Village

Negli anni 80 il famoso attore Robin Williams girò qui il fim Popeye e ricostruì per l’occasione un intero villaggio di fantasia proprio nella Anchor Bay vicino a Mellieha. Finite le riprese decisero di lasciare il tutto e di trasformarlo in un parco giochi per bambini ma piacevole anche per noi adulti. Nel biglietto di ingresso oltre ai pop corn, può essere preso anche il giro in barca che vi consiglio perché vi permette di fare un giro della baia e vedere il villaggio dal mare. Nei mesi estivi la spiaggia è attrezzata e nell’acqua ci sono giochi acquatici per grandi e piccini.

19. Mosta

Il paese di Mosta merita una visita per vedere la  Rotonda di Santa Maria Assunta. La chiesa che si ispira al Pantheon di Roma, ed è famosa per essere una delle cupole più alta d’Europa. Il suo architetto Giorgio Grognet de Vassé fu anche colui che lavoro al ritrovamento dei templi di Ggantija e Hagar Qim.

interno della cupola della Rotonda di Santa Maria - Mosta
interno della cupola della Rotonda di Santa Maria – Mosta

20. Malta National Acquarium

Nella città di Qawra, proprio sulla Saint Paul’s Bay, si trova l’Aquario Nazionale di Malta. E’ il luogo ideale dove portare i bambini per fargli conoscere sia i pesci del mediterraneo e dell’isola di Malta che quelli dell’Oceano Pacifico e Indiano. Questa può essere una meta ideale quando vi trovate a visitare Malta in inverno e piove.

Ma esattamente Malta dove si trova?

L’arcipelago Maltese si trova proprio al centro del Mediterrano, ad 80km dalle coste della Sicilia e a 330km dalle spiagge della Libia. Le tre isole principali come già detto sono Malta, Comino e Gozo ma vi sono molte altre piccole isole che compongono lo stato.
Filfola e Filfoletta, Cominotto, Isola Manoel, Isole di San Paolo e Rocca del Generale sono le isole minori dell’arcipelago.

Cosa Mangiare a Malta

La cucina maltese è un connubio tra la cucina italiana e quella araba. Ricorda per molti versi quella siciliana ma con un tocco “esotico”. Troviamo molti streetfood tipici come ad esempio:

  • Pastizzi – Mini torte salate di pasta sfoglia il cui ripieno varia da luogo a luogo.
  • Qassatat – Sfogliatelle che ricordano quelle napoletane ma salate ripiene di diverse cose
  • Ftira – Nella versione di Malta è un pane tondo ripieno di ogni cosa… ottimo sorseggiando la Kinnie, una bibita tipica maltese simile al nostro crodino.

Oppure troviamo piatti più tradizionali sia di mare che di terra come ad esempio:

  • Lampuki – Lampuga tagliata a pezzi con sugo e peperoncino
  • Fenkata – Coniglio in umido alla maniera maltese. Eh si il coniglio è l’animale di questa isola!
  • Gbejna – formaggio tradizionale fatto con latte di pecora
  • Ravjul – dei ravioli di ricotta e prezzemolo serviti con una salsa di pomodor
  • Timpana – Un pasticcio di pasta in cui i maccheroni vengono “divisi” da pasta sfoglia… leggerina leggerina :D

Dove Dormire a Malta

Qui ci sono 2 diverse linee di pensiero, chi preferisce dormire in posti centrali come Sliema e San Julian e chi invece preferisce scegliere i paesini piccoli.
Se decidete di optare per le zone turistiche troverete Hotel confortevoli sia a Sliema che a San Julian, personalmente vi sconsiglio di dormire a La Valletta perché dopo una certa ora è piuttosto morta e soprattutto è inutilmente cara.

Un’altra opzione oltre ai B&B può essere le FarmHouse. Sono una cosa a metà tra i nostri agriturismi e case vacanze. La cosa bella di questa soluzione è che dormite di solito in strutture molto tipiche, in tufo, il lato negativo è che spesso si trovano in aeree di campagna e che è quindi necessario avere un mezzo per potersi spostare.
Per chi vuole invece fare un viaggio low budget ci sono ovviamente anche diversi ostelli

Il Kiostro una tipica Farmhouse a Malta dove poter dormire
Booking.com
(Visitato 369 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi le ultime novità direttamente nella tua email.

Tanti consigli di viaggio ti aspettano

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice

Il blog di viaggio che ti aiuta veramente.

Iscrivti alla nostra newsletter