Gozo cosa vedere nella più vera delle isole maltesi

Malta è un paese meraviglioso con molte cose da esplorare e da fare, ma a Gozo cosa vedere? Se volete vivere un’esperienza maltese più autentica, prendete in considerazione l’idea di visitare Gozo, la vicina più piccola e più tranquilla di Malta. Gozo è nota per i suoi splendidi paesaggi, gli incantevoli villaggi e la deliziosa cucina. Ecco 10 attrazioni da non perdere quando si visita questa incantevole isola!

kyrylo balakleiets gozo cosa vedere
Gozo Cosa vedere – Photo by Kyrylo Balakleiets on Unsplash

Gozo Cosa vedere di assolutamente necessario?

Gozo è ricca di cose da fare e da vedere. Forse la cosa migliore è perdersi in macchina o in scooter per le sue strade, fermarsi ad ammirare i paesaggi e vivere l’isola intensamente per qualche giorno. Ti consiglio però di non perdere alcuni monumenti e luoghi interessanti che puoi trovare su quest’isola perché sono punti fondamentali da cui partire per scoprire e visitare Gozo e lo spirito dei gozitani, i suoi meravigliosi abitanti.,

1 – Victoria – la capitale di Gozo, ricca di affascinanti vicoli e palazzi storici

Victoria, la capitale di Gozo, è una cittadina pittoresca con strutture antiche e piccole viuzze. La città ha una lunga storia che risale all’impero romano ed è facile notarla passeggiando per Victoria. La città ospita anche una serie di musei e gallerie, che la rendono un luogo eccellente per conoscere la storia di Gozo.

Oltre al suo significato storico, Victoria è anche un luogo meraviglioso per rilassarsi e godersi il clima mediterraneo. Con i suoi splendidi dintorni e la disponibilità dei suoi abitanti, Victoria merita un viaggio.
L’attrazione più importante di Victoria è senza dubbio la Cittadella.

2 – La Cittadella – Il monumento più iconico della città di Victoria

La Cittadella è uno dei luoghi più rappresentativi di tutta Malta e merita sicuramente una visita quando ci si trova a Gozo. La Cittadella è una fortezza costruita nel XVI secolo per proteggere la città dagli invasori. Oggi è una meta turistica popolare per le sue splendide viste sulla città e sulla campagna circostante. I visitatori possono anche esplorare i numerosi tunnel e i sotterranei della Cittadella, che offrono un interessante sguardo sul passato di Gozo.

reuben farrugia la cittadella
La Cittadella – Rabat – Photo by Reuben Farrugia on Unsplash

Inoltre, la Cittadella ospita diversi musei:

  • Il Museo della Cattedrale ospita una magnifica collezione di manufatti religiosi, come crocifissi e calici, utilizzati dalla Chiesa.
  • Il Museo di Archeologia vi trasporterà indietro nel tempo alle varie civiltà antiche che hanno prosperato a Gozo, nonché all’epoca dell’Ordine di Malta.
  • Il Museo del Folklore, per conoscere meglio la cultura e le usanze della zona.
  • Il Museo di Storia Naturale, che ospita mostre sull’ambiente e sulla vita animale.
  • È possibile visitare le celle dell’antica prigione presso l’Old Prison, che si trova in una zona della città conosciuta come il Sagrato di San Paolo.

3 – Ramla Bay – Una bellissima spiaggia sabbiosa sulla costa settentrionale di Gozo

Ramla Bay è una bellissima spiaggia sabbiosa situata sulla costa nord di Gozo. La baia è famosa per la sua sabbia rossa, che si dice abbia proprietà curative. I visitatori possono praticare numerose attività a Ramla Bay, tra cui nuotare, prendere il sole e fare windsurf. Nella zona si trovano anche numerosi ristoranti e caffè, che la rendono il luogo ideale per rilassarsi e godersi un pasto con vista.

4 – Xlendi – Un grazioso villaggio di mare con grande fascino

Xlendi è un pittoresco villaggio di mare sulla costa meridionale di Gozo. La località è nota per le sue acque cristalline e i suoi incantevoli dintorni, oltre che per i suoi numerosi ristoranti e caffè. Gli ospiti possono anche nuotare e fare snorkeling nel mare blu trasparente di Xlendi. Xlendi, che ospita diversi monumenti storici, è una destinazione meravigliosa per conoscere la storia di Gozo.

5 – Baia di Dwejra – Una meta imperdibile per gli amanti della natura e del birdwatching

La baia di Dwejra è una splendida area naturale situata sulla costa occidentale di Gozo. La baia ospita una serie di piante e animali rari e bellissimi, che la rendono una meta imperdibile per gli amanti della natura e del birdwatching. I visitatori possono anche nuotare, prendere il sole e fare windsurf nelle acque limpide della baia di Dwejra. Oltre alle sue bellezze naturali, la baia ospita anche una serie di siti storici, che la rendono un luogo ideale per conoscere il passato di Gozo.

6 – Templi di Ggantija – Le strutture umane più antiche del mondo

I Templi di Ggantija sono tra le più antiche strutture costruite dall’uomo al mondo e meritano sicuramente una visita a Gozo. I templi furono costruiti durante il periodo neolitico e sono un affascinante esempio di architettura umana primitiva. I visitatori possono esplorare i templi e conoscere la loro storia e il loro significato. Oltre a essere un sito storico, i Templi di Ggantija sono anche un luogo bellissimo per godersi l’atmosfera mediterranea.

7 – Santuario di Ta’ Pinu – Un luogo di culto bello e tranquillo

Il Santuario di Ta’ Pinu è un suggestivo e tranquillo luogo di culto situato nel villaggio di Nadur. Il santuario è dedicato alla Vergine Maria ed è noto per la sua splendida architettura e l’ambiente sereno.

vadim korolchuk santuario di tapinu
Santuario di Ta’ Pinu – Photo by Vadim Korolchuk on Unsplash

I visitatori possono esplorare il santuario e conoscere la sua storia e il suo significato. Oltre a essere un sito religioso, il santuario di Ta’ Pinu è anche un luogo ideale per godersi semplicemente l’atmosfera mediterranea.

8 – Le saline di Marsalforn

Le saline sono il mio luogo preferito di Gozo, quindi consiglio vivamente di visitarle.
Le saline possono essere raggiunte attraverso Marsalforn. Questa è una delle principali destinazioni balneari in estate, sia per gli abitanti del luogo che per i turisti, dato che comprende il marsilimano.
Tuttavia, se si continua a viaggiare verso l’ingresso ovest di Marsalforn, ci si imbatte in saline vecchie di 350 anni.
Passeggiare lungo questo tratto di sabbia è come fare una vacanza al mare che non finisce mai. È lunga circa 3 chilometri e si estende a perdita d’occhio. Le saline sono ancora lavorate da molte famiglie, soprattutto tra maggio e settembre, quando si raccoglie il sale. È possibile acquistarne un po’ dai venditori ambulanti durante l’alta stagione.

9 – Scogliere di Ta’ Cenc

Una delle passeggiate più popolari sulle scogliere di Gozo è quella di Ta’ Cenc. È un po’ faticoso arrivarci – circa un’ora di cammino da Marsalforn – ma ne vale decisamente la pena. La vista dalla cima è semplicemente mozzafiato. E se siete fortunati, potreste anche avvistare qualche delfino che nuota nel mare sottostante.

Se avete intenzione di fare la passeggiata sulla scogliera di Ta’ Cenc, assicuratevi di indossare scarpe adeguate e di portare con voi molta acqua. Lì fuori può fare molto caldo, quindi siate preparati! Fidatevi, è un’esperienza da non perdere.

10 – Grotta di Calypso

La Grotta di Calipso è un luogo intrigante per qualsiasi visitatore, situata sull’isola di Gozo vicino alla rinomata spiaggia di Ramla e rappresenta un esempio straordinario di natura.

Secondo l’Odissea, Ulisse fu trattenuto in questo luogo dalla bella ninfa Calipso, figlia di Atlante, per sette anni con la promessa dell’immortalità. Secondo Omero, tuttavia, egli fuggì da lei e tornò dalla moglie Penelope; un altro racconto sostiene che il suo spirito aleggia ancora sulla cava ed emette strani ululati.

Il fascino di questo luogo (l’Ogigia omerica) è impareggiabile: una piccola fessura nella scogliera sulla punta occidentale di Xaghra che, dall’alto, si affaccia sulla baia di Ramla. Lo spettacolare infrangersi delle onde sulla roccia da questo punto di vista è mozzafiato e la vista del panorama è davvero magnifica. Poiché è buia e un po’ ristretta, gli aspiranti esploratori dovrebbero portare con sé una torcia elettrica.

La Grotta di Calipso è raggiungibile attraverso un percorso tortuoso e carrabile.

I servizi sono facilmente accessibili nelle immediate vicinanze a causa delle credenze superstiziose sul fantasma dell’eroe di Itaca, ma non si possono trovare abitazioni o negozi a causa di queste storie. La spiaggia di Ramla, che offre una varietà di snack bar, locali e luoghi di ristoro per ogni esigenza, si trova a breve distanza dalla collina di Taphos.

Domande frequenti su Gozo

Come si arriva a Gozo da Malta?

Traghetto da Valletta o Ċirkewwa: Ci sono due servizi di traghetti principali per Gozo: uno parte da Valletta e l’altro da Ċirkewwa. Il costo del biglietto a/r da Ċirkewwa è di 4,65 €, mentre da Valletta è di 15 €.
Escursioni organizzate in barca: Se preferisci non preoccuparti degli orari e delle linee da prendere, puoi optare per un’escursione organizzata in barca da Sliema Ferries o dal molo di Bugibba.
Direttamente dall’aeroporto: Puoi prendere la linea di autobus X1 dall’aeroporto fino a Ċirkewwa, il capolinea, e da lì prendere il ferry.
Autobus locali a Gozo: Una volta arrivato a Gozo, ci sono diverse linee di autobus che ti porteranno in giro per l’isola, anche se sono un po’ lenti.
In auto o moto: Se hai noleggiato un veicolo, puoi portarlo con te sul ferry. Il costo per le auto è di 15,70 € e per le moto di 8,15 €, inclusi i biglietti per gli autisti.

Quanto costa andare da Malta a Gozo?

Il viaggio da Malta a Gozo andata e ritorno costa 4,65 € e dura appena 30 minuti. Si può anche prendere il traghetto da Valletta, in questo caso costa € 15

Dove prendere il traghetto per Gozo da Malta?

Il traghetto per Gozo di può prendere o a Ċirkewwa che si trova nella parte a nord dell’isola principale di Malta, oppure presso il molo Lascaris del Grand Harbour di La Valletta.

Quanto tempo ci vuole per visitare Gozo?

Un giorno è il tempo minimo necessario per vedere le cose principali. Ti consiglio però di dedicare almeno 2 o 3 giorni per poter assaporare a pieno l’atmosfera di questo luogo.

Dove è meglio dormire a Gozo?

Se amate la vita nottura, la scelta migliore è sicuramente dormire a Vittoria. Se invece siete amanti della vita rurale ti consiglio di dormire in una delle dimore tipiche maltesi e gozoane in pietra gialla. Molte hanno la piscina e un fascino incredibile. In ogni caso le distanze sono minime e quindi si può facilmente utilizzare la macchina o sistemi come Uber.

Come spostarsi sull’isola di Gozo?

L’isola di Gozo è molto piccola e si gira facilmente in macchina, in bici o anche in scooter. Sono presenti diversi servizi taxi e Uber style quindi non vi sarà difficile raggiungere ogni angolo di questa isola. Ti consiglio in ogni caso un mezzo autonomo così da poter godere a pieno dei paesaggi e della strada. Ti ricordo che Gozo e Malta hanno la guida sulla destra!

Qual è il periodo migliore per andare a Gozo?

Gozo è sempre bella da vedere in ogni stagione. La primavera e l’autunno sono però i momenti migliori perché meno frequentati da turisti. Se invece vuoi fare il bagno, l’ideale è primi giorni di giugno o seconda metà di settembre. L’acqua è ancora calda e il tempo perfetto per il bagno. Però non troverete le spiagge iper affollate.

Qual’è la moneta di Gozo?

Gozo è parte dello stato di Malta, che si trova nella comunità Europea, la sua valuta è l’euro.

Ecco alcuni tour che ti potrebbero interessare

(Visitato 497 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Alcuni tour che potrebbero interessarti

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su WhatsApp
Condividi su Telegram
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest
Salva su Pocket
condividi via email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice

Il blog di viaggio che ti aiuta veramente.

Iscrivti alla nostra newsletter