10 isole imperdibili nel Mediterraneo

Il Mediterraneo è un mare caldo con isole bellissime da godersi sempre ma soprattutto d’estate. Molte le abbiamo visitate nei nostri viaggi e qui vogliamo suggerirvi quelle che ci son piaciute di più.

Qui quelle italiane

Qui quelle straniere

Procida (Italia – Campania)

Non potevano che partire da Procida, Capitale della cultura del 2022. Procida fa parte dell’arcipelago delle isole Flegree come Ischia, Vivara e Nisida. Si trova nel Golfo di Napoli a meno di quattro chilometri dalla penisola.

Quando si sbarca a Procida quello che colpisce sono le case colorate, impilate una sull’altra, abbarbicate alle colline e un mare azzurro come il cielo. È facile immaginare perché queste sue caratteristiche abbiamo richiamato qui tanti registi che hanno girato qui (come dimenticare “il Postino”).

L’isola è suddivisa in nove contrade, dette grancìe, che sono: Sant’Antonio,  San Leonardo,  Terra Murata, Corricella, Sent’cò, Semmarezio, , Madonna della Libera, Sant’Antuono e Chiaiolella. In questi 16 chilometri c’è tanto da vedere e da godere. Noi, come molti, siamo rimasti affascinati dal borgo della Terra Murata cioè la storia dell’isola. È il punto più alto e più caratteristico!

Qui c’è anche l’Abbazia di San Michele Arcangelo che è il patrono dell’isola.

10 isole imperdibili nel Mediterraneo - Procida - Foto di Mario Fumagalli da Pixabay
10 isole imperdibili nel Mediterraneo – Procida – Foto di Mario Fumagalli da Pixabay

Il bello di Procida è che si gira tranquillamente a piedi.

Sicuramente da vedere l’oasi di Vivara, una piccola isola collegata a Procida ma per visitarla è necessario prenotarsi sul sito del comune di Procida.
Per godersi il mare invece ci sono spiagge, non grandissime, ma con un mare limpido e invitante.

A noi è piaciuta la bellissima Spiaggia Chiaia mentre rimane indimenticabile il lungo tramonto alla Spiaggia di Ciraccio. Consigliato anche gustarsi un buon aperitivo sulla Spiaggia della Chiaiolella in uno dei ben frequentati bar.
Per mangiare non ci sono problemi perché si mangia davvero bene ovunque e per dormire ci sono tanti hotel e B&B e anche case da prendere in affitto.

Ponza (Italia – Lazio)

Di Ponza ci si può anche innamorare e siamo sicuri che sarà uno dei vostri ricordi più belli. Che cosa ha Ponza di diverso dalle altre isole? Non sappiamo dirvelo ma anche la sistemazione più sfigata a Ponza si trasforma in una vacanza indimenticabile. Il mare è bellissimo e si mangia davvero molto bene e per noi questo è molto importante!

Ponza è in provincia di Latina e ovviamente in estate è una meta che attira molti romani. Per arrivare a Ponza si può partire da Formia, Anzio o Terracina  con un viaggio in traghetto di 2 ore e 30; ci si mette un po’ di più se si parte da Napoli o da Ischia.


Per girarla la cosa migliore è affittare una barca e godersi le calette. Ci sono spiagge note e frequentate come Chiaia di Luna, la comoda spiaggia di Frontone, di Lucia Rosa, Cala Feola, cala Fonte, delle Felci, delle grotte di Pilato ma anche tante altre.

ponza 4559138 1920
Ponza – Foto di Susanne Sailer da Pixabay 

Serate a Ponza

La sera a Ponza è un brulicare di ristorantini e da non dimenticare che dalle 17.30 proprio alla spiaggia del Fontone c’è un happy hour molto conosciuto! Abbiamo frequentato ristoranti alla moda o semplici semplici ma abbiamo sempre trovato grande qualità e spesso con una vista sul mare stupenda.


Va ricordato che nei mesi estivi, in questi 5, 5 chilometri quadrati, non è possibile sbarcare sull’isola con la propria auto ma comunque ci si muove facilmente. Noi abbiamo raggiunto dei ristorantini dell’entroterra a bordo di un’Ape mentre le spiagge si possono raggiungere anche con i taxiboat.


Da non dimenticare di fare un giro in barca intorno all’isola di Palmarola selvaggia e bellissima davvero! A Ponza in alta stagione è bene anche ricordarsi di prenotare: dalla gita in barca al ristorante perché è affollata specialmente in agosto!

Isole Tremiti (Italia – Puglia)

A circa 12 miglia dal Gargano si trovano le isole Tremiti l’unico arcipelago del mar Adriatico. Isole dove si sta davvero bene e d’estate hanno alte temperature ma clima secco. Le Tremiti sono isole abitate fin dall’ antichità e soprattutto sono sempre state usate dai potenti per mettere al confino i propri detrattori.


Oggi i collegamenti con la terraferma ci sono tutto l’anno e si può partire da Vasto, Peschici, Vieste e anche dal Molise (Termoli) ma la cosa importante è prenotare il traghetto e lasciare l’auto in un parcheggio autorizzato perché non si possono portare le auto.

Solo le isole di San Domino e San Nicola sono abitate mentre Caprara, Pianosa e il piccolo isolotto il Cretaccio non lo sono.

San Nicola Foto di Gianni Crestani da Pixabay
San Nicola – Foto di Gianni Crestani da Pixabay

Cosa fare alle Tremiti

Cosa fare alle Tremiti? Godersi la bellezza della “Riserva Naturale marina Isole Tremiti”, fare il bagno nell’acqua cristallina, affittare una barca e fare il giro delle grotte, passeggiare per San Nicola e visitare la sua abbazia millenaria.  Gli alloggi si trovano soprattutto nell’isola di San Domino che era chiamata dai monaci benedettini “Orto del paradiso”.


L’sola è ricoperta da boschi di Pino d’Aleppo e la sua aria è profumata. Consigliamo di visitare le grotte come la Grotta delle Viole, del Bue Marino e delle Rondinelle. Noi ci siamo riposati sulla piaggia di Cala Matano ma ce ne sono altre raggiungibili. Tra natura e storia le Tremiti offrono molto. Chiostri, architetture medievali e la leggendaria tomba di Diomede.

tremiti  tra le 10 più belle del Mediterraneo
tremiti tra le 10 più belle del Mediterraneo

Cosa mangiare alle Tremiti

Su cosa mangiare alle Tremiti è una cosa difficile da dirsi perchè è tutto buono. Naturalmente il pesce prevale sulla carne e i ristoranti o le tavole calde offrono specialità sia di giorno che la sera sepsso con una vista incantevole. Si appaga lo stomaco ma anche la vista.

Isola d’Elba (Italia -Toscana)

L’isola del ferro, isola vinaria, isola delle farfalle, l’isola d’Elba si è meritata e si merita tanti appellativi. L’Elba è la più grande delle isole dell’Arcipelago toscano ed è abitata fin dall’antichità. Rigogliosa e con un mare dal blu intenso, quest’isola regala sempre vacanze fantastiche. Tra storia e natura, tra mare ed escursioni, cucina toscana e vino che profuma di mare con mineralità insolite. Noi consigliamo di provare un vino salato, quello fatto con un antichissimo sistema dell’uva in mare: il Nesos, il vino marino di Arrighi.

Come arrivare all’Elba

147 chilometri di costa che si possono raggiungere in traghetto da Piombino o in aliscafo.
Dal monte Capanne a 1019 metri si gode un panorama mozzafiato di questa isola grande e accogliente fatta di parchi minerari, sentieri profumati, pendici vitate e spiagge per tutti i gusti. Andrebbero provate tutte anche se è difficile visto che sono 126!

sebastiano piazzi isola dElba
Sebastiano Piazzi- Isola d’Elba da Unsplash

Il nostro cuore, però, resta nella zona di Sant’Andrea tra la spiaggia e il mare trasparente e gli scogli di Capo Sant’Andrea dove domina il granito.
L’Elba è famosa anche perché qui fu mandato in esilio Napoleone Bonaparte che nel poco tempo che restò sull’isola dette il suo contributo.

isola-d'elba-tra-le-10-piu-belle-del-Mediterraneo
isola-d’elba-tra-le-10-piu-belle-del-Mediterraneo

Cosa mangiare all’Isola d’ Elba

Dormire all’Elba non è difficile essendo grande e ben attrezzata e con opportunità per tutte le tasche. Tanti anche i locali dove mangiare dalla cucina tipica a quella internazionale. Noi consigliamo la cucina locale; dal gurguglione (uno stufato di verdure) alla schiaccia briaca e naturalmente il pesce in tutte le salse. E visto che siamo in provincia di Livorno non può mancare un assaggio di cacciucco.
Se volete altre informazioni leggete il nostro articolo “Un gioiello nell’arcipelago toscano”

Isola di Spargi (Italia- Sardegna)

Guardare e non toccare per quest’isola che fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago de La Maddalena. Una bellezza unica e selvaggia con calette di sabbia e scogliere che si tuffano nel mare turchese come i colori dei pennarelli dei bambini. Infatti, su quest’isola, sono i contrasti di colore che lasciano senza fiato.

Spiagge bianche e spiagge rosse

Spiagge di sabbia bianchissima che sarà difficile dimenticare. Come i riflessi di quel turchese unico di Cala Corsara, la luminosa di Cala Soraya, Cala Conneri (detta anche Cala dell’Amore), Cala della Strega e Cala Granara.

E ancora Cala Pietranera a nord e Cala Piscioli a ovest. Si può alloggiare a La Maddalena  e prendere uno dei servizi che portano sull’isola che è completamente selvaggia. La cosa migliore è noleggiare una barca autorizzata e godere di questo autentico paradiso.

La Maddalena Foto di mondfisch da Pixabay
La Maddalena – Foto di mondfisch da Pixabay 


Visitare Spargi nell’interno è impossibile perché invasa dalla tipica vegetazione mediterranea come rosmarino e ginepro. I fondali sono ricchi ideali per chi ama fare snorkeling. Dalle bellissime spiagge bianche a quelle rossicce come Cala Canniccio di sabbia rossiccia dalla grana rossa.

Sull’isola ci sono ancora testimonianze della Seconda Guerra Mondiale come il Forte Zanotto. Mel Museo archeologico navale, sull’Isola de La Maddalena, è possibile vedere lo scheletro di una nave oneraria romana del II Secolo a.C ritrovata nel 1939 a Cala Corsara, a 18 metri di profondità.

Quindi se volete vedere come potrebbe essere il paradiso terrestre vi conviene visitare l’isola di Spargi.

Volete leggere delle altre 5 non italiane? Cliccate QUI

(Visitato 266 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Alcuni tour che potrebbero interessarti

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su WhatsApp
Condividi su Telegram
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest
Salva su Pocket
condividi via email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice

Il blog di viaggio che ti aiuta veramente.

Iscrivti alla nostra newsletter