Leggere in viaggio sul viaggio

Leggere in viaggio è un’azione che dipende da come affrontiamo il viaggio stesso. Se il vostro viaggio è di quelli dove i tempi sono scanditi da un tour operator che tenta di farvi vedere (ripeto vedere e non guardare) molto in poco tempo questo articolo non fa per voi.

Ma se siete dei viaggiatori veri, si quelli che il viaggio lo prendono sul serio, che si documentano e si preparano e includono le pause per pensare ed ammirare, allora fa per voi.

Foto di Larisa Koshkina da Pixabay

Leggere in viaggio è piacevole

Leggere in viaggio può essere davvero piacevole soprattutto se ci si concede di leggere Letteratura di viaggio. Questo tipo di lettere sono le più adatte a perché, attraverso lo sguardo dell’autore, si amplia anche la visione sul nostro viaggio.

Perché viaggiare e leggere sono, comunque, viaggi interiori di larga portata se affrontati correttamente.

Ecco quindi alcuni suggerimenti più o meno classici per Leggere in viaggio sul viaggio

Foto di Pexels da Pixabay

Strade Blu, di William Least Heat-Moon 

Non posso non citare per primo uno dei miei preferiti, Strade Blu, di William Least Heat-Moon. Un viaggio degli anni’70 dopo che una vita sembra andata a rotoli, in partic auna partenza che è anche una ripartenza. Seguendo le strade blu cioè le vie secondarie sulle cartine stradali statunitensi, il protagonista viene a contatto con un mondo periferico, un’America sconosciuta lontana dai lustrini. Un capolavoro.

Gli Anelli di Saturno, di W. G. Sebald

Gli Anelli di Saturno, di W. G. Sebald , 307 pagine che ci mostrano come il viaggio sia qualcosa che si può fare anche senza prendere un aereo. La scrittura tedesco Sebald incanta attraverso i pensieri e le visioni, “Pellegrinaggio in Inghilterra” recita il sottotitolo ma questo libro, a mio avviso insegna a guardare più che a vedere. Il racconto di un viaggio a piedi Tra Inghilterra e Olanda, tra storia, vita, pensieri.

Foto di free stock photos from www.picjumbo.com da Pixabay

Tutti i libri di viaggio di Paolo Ciampi

Lo so penserete che visto che è uan persona che conosco io la consigli per questo. In realtà il modo di scrivere di viaggio di Paolo a me piace perché è come seguire il filo die suoi pensieri. ( di lui adoro anche le biografie romanzate!) . Per leggere Ciampi c’è l’imbarazzo della scelta perché è un autore tra i più prolifici. Scrive con una tale naturalezza che i libri si accavallano uno sull’altro. Da “Le nuvole del Baltico” viaggio in Bicicletta con il figlio cercando il Nord del 2012, a “La strada delle legioni. L’Inghilterra coast to coast lungo le vie romane”del 2012 , da L’Olanda è un fiore-In bicicletta con Van Gogh. Tra tulipani e campi di grano, mulini a vento e vecchie birrerie segnate dal tempo, dal fumo e dai ricordi fino a “Un popolo in cammino. Viaggio a piedi nella terra degli Etruschi” uscito nel 2022

Foto di Silvia da Pixabay

Sulla strada (titolo originale: On the Road) Jack Kerouac

In questa rassegna non poteva mancare un grande classico. Sulla strada (titolo originale: On the Road)  del 1951, dello scrittore statunitense Jack Kerouac. Sulla strada è un romanzo autobiografico, scritto nel 1951, dello scrittore statunitense Jack Kerouac, basato su una serie di viaggi in automobile attraverso gli Stati Uniti, in parte con il suo amico Neal Cassady e in parte in autostop. ha cambiato per sempre la narrativa di viaggio. Due ragazzi della Beat Generation che esplorano i grandi spazi americani alla ricerca di qualcosa di diverso rispetto al mondo borghese  in cui sono vissuti.

Viareggio – molo- Foto di raffaella Bianchi

Altri suggerimenti per Leggere in viaggio sul viaggio

Molti suggeriscono i classici di questo tipo di letteratura come “Il viaggio del mondo in 80 giorni” e Il Milione. Interessantissimi ma ormai più vicini alla storia che al viaggio. Tra i “vecchi” allora suggerisco il Gran tour  di Goethe in Italia dei primi dell’1800.

Viaggio in Portogallo di José Saramago, 1981. L’autore che compie un viaggio nel proprio paese, il Portogallo.

Wild. Una Storia Selvaggia di Avventura e Rinascita, di Cheryl Strayed

Anno 2012 per questo libro al femminile dove la protagonista e scrittrice racconta i suoi 4000 km del Pacific Crest Trail, uno degli itinerari escursionistici più impegnativi del Nord America. Mollare tutto epartire. Ciò che ha fatto Cheryl Strayed dopo la morte della madre e la deriva del suo matrimonio,

(Visitato 3 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)

Articoli di viaggio correlati

Leggendo il post di viaggio sopra, potresti essere interessato a leggere altre cose
sulla destinazione, guarda i nostri suggerimenti in merito.

Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su WhatsApp
Condividi su Telegram
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest
Salva su Pocket
condividi via email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice

Il blog di viaggio che ti aiuta veramente.

Iscrivti alla nostra newsletter