Sette contro Tebe
al teatro greco di Siracusa

Home » Destinazioni » Europa » Italia » Sicilia » Provincia di Siracusa » Siracusa » Sette contro Tebe al teatro greco di Siracusa

Per il secondo anno consecutivo, insieme a mia moglie siamo volati a Siracusa per goderci l’emozione del teatro greco. Un viaggio di 5 giorni nel quale abbiamo toccato Siracusa, Noto, Ragusa Ibla e la Sicilia Barocca. Il vero obiettivo però è stato tornare al teatro greco di Siracursa per vedere Sette contro Tebe

In viaggio verso Siracusa

La Sicilia è una regione che personalmente amo in modo particolare. Una terra piena di contraddizioni, ma bellissima dove la storia, la cucina, l’architettura e i paesaggi si scontrano con la difficoltà della gente del posto di saperli valorizzare.

Per il secondo anno abbiamo deciso di andare nella parte ovest dell’isola per farci un piccolo giro che comprendesse la visita di Ortigia, la Sicilia Barocca di Noto e Ragusa, un po’ di mare, ma il motivo principale era quello di tornare a vedere una rappresentazione classica al Teatro greco di Siracusa.

Abbiamo trovato un volo molto economico da Pisa per Catania, circa 60 euro andata e ritorno. Arrivati a Catania abbiamo noleggiato una macchina (Leggi anche: Noleggiare una macchina: Trucchi e raccomandazionie da lì siamo partiti per il nostro tour soggiornando in Bed and Breakfast a Ortigia e Noto.


Sette contro Tebe

sette contro tebe carnera

Sette contro Tebe ©Carnera

Nel 2016 durante un soggiorno a casa di amici fummo invitati a vedere l’Edipo Re, quella che è considerata la tragedia capolavoro scritta da Sofocle.
Malgrado ami l’arte in tutte le sue forme (gran parte dei nostri viaggi si basano sull’arte) ero un po’ prevenuto, credendo che mi sarei annoiato a morte; avevo pensato anche di non andare per impiegare in maniera diversa il mio tempo nella splendida Noto.

Mia moglie invece, mi ha convinto che sarebbe potuta essere un’occasione per vedere qualcosa di nuovo da segnare nel nostro personale taccuino delle esperienze fatte. Aveva ragione!

È stata per me un’esperienza bellissima, non avrei mai potuto capire senza averla vissuta. L’amosfera, il teatro stesso, la rappresentazione, gli attori. Un’esperienza che consiglio a tutti di fare almeno una volta nella vita. Siamo di nuovo qua!

Abbiamo scelto questa volta di vedere la rappresentazione di Sette contro Tebe di Eschilo visto che pensavamo la sua attinenza con la precedente tragedia vista.

Eteocle e Polinice, figli di Edipo, hanno stretto l’accordo che avrebbero regnato un anno ciascuno, alternandosi sul trono di Tebe.
Eteocle, però, allo scadere del mandato, non vuole restituire il regno a Polinice, che arma sei guerrieri di Argo, con lui sette, e li pone davanti le porte di Tebe per dichiarare guerra al fratello.
Eteocle contrappone altri sette guerrieri, tra cui lui stesso, mettendoli a presidio delle sette porte della città. Dopo la battaglia il messaggero informa che Eteocle e Polinice si sono scontrati e sono caduti dandosi vicendevolmente la morte.

Per avere un risparmio sul prezzo dei biglietti, che nella maggior parte delle date hanno un costo abbastanza alto a seconda del settore che si sceglie, abbiamo optato per una data infrasettimanale a posto unico pensata dalla Fondazione Inda che organizza il festival per avvicinare studenti e persone del posto al teatro antico.

Se dal punto di vista del costo siamo stati contenti (abbiamo pagato 20 euro a persona), arrivati con oltre 90 minuti di anticipo al teatro abbiamo avuto una sorpresa vedendo le migliaia di ragazzi già ad attendere l’apertura dei cancelli.
Non avrei mai pensato una ressa tale, ma armati di pazienza ci siamo inseriti nel fiume di persone attendendo che ci facessero entrare.

Ho capito di non essere in forma fisica perfetta dal fatto che dai cancelli d’entrata dell’area archeologica al teatro vero e proprio ci sono circa 700 metri e per accaparrarci i posti migliori ho dovuto fare una gara con gli studenti, un Abebe Bikila dei giorni nostri insomma. Ho perso! Comunque abbiamo ottenuto un posto in alto molto centrale dal quale siamo riusciti a gustarci perfettamente le spettacolo.


Spalti teatro inda sette contro tebe

Spalti del teatro greco di Siracusa Sette contro Tebe

L’atmosfera è magica, l’antico teatro greco che risale al V secolo avanti Cristo è riconoscibile in tutta la sua magnificenza. La rappresentazione ha inizio alle 18:30, il sole comincia a calare, la luce cambia e il suo epilogo avviene proprio al crepuscolo; tutti elementi che contribuiscono ad amplificare le emozioni.
Molti degli studenti sembravano non apprezzare, magari come tutti noi abbiamo vissuto le esperienze fatte a scuola come costrizioni da sopportare invece che opportunità da ricordare. Per fortuna si cresce e per occasioni come queste c’è bisogno di qualcosa di più che delle tempeste ormonali della giovinezza.

Cittadini di Cadmo, deve dire ciò che il momento esige colui che alla proppa della città veglia sul bene comune e il timone dirige senza mai assopire le palpebre al sonno. Se ci andrà bene, ne sarà causa un dio; ma se all’inverso – oh non accada! – sorte nemica ci toccherà, Eteocle soltanto per tutta la città da mormorio avverso di preludi e da singhiozzi celebrato sarà: ma Zeus distornatore veramente distornatore sia di questi mali alla città dei Cadmei.

Eteocle

 


 


Come per la precedente tragedia, due ore sono letteralmente volate e alla fine della rappresentazione la commozione è stata forte. L’abilità degli attori, l’emozione del luogo, la forza della storia hanno fatto si che rimanessi stranito alla sua fine.

Credo che sia un’esperienza da provare almeno una volta, sicuramente resterete piacevolmente sorpresi così come lo sono stato io.

Teatro greco di Siracusa

La stagione 2018 del teatro greco di Inda partirà il 10 maggio 2018 e avrà termine l’8 luglio.
Le tre rappresentazioni saranno: Eracle, Edipo a Colono e I Cavalieri

Consulta il calendario QUI


Sette contro Tebe

Iscriviti alla Newsletter
Ricevi le ultime novità direttamente nella tua email. Tanti consigli di viaggio ti aspettano!
Si, voglio iscrivermi!
No Grazie!
(Visitato 222 volte. Solo oggi ci sono state 1 visite a questo articolo)
By |2018-11-19T11:38:51+00:00febbraio 25th, 2018|Siracusa|1 Comment

About the Author:

Paolo Salvetti, toscano DOC, vivo a Massarosa in provincia di Lucca, classe 1972. Curioso di natura, mi piace sperimentare, scoprire, innovare. In viaggio molto spesso per lavoro, qualche volta per diletto insieme a mia moglie Ornella. Ci piace fare viaggi che ci sorprendano anche in zone vicine a noi. Il nostro modo di condividere l'esperienza è portare a casa le specialità gastronomiche dei luoghi e gustarle insieme agli amici più cari.

One Comment

  1. […] La scorsa volta abbiamo visto Edipo Re di Sofocle, stavolta Sette contro Tebe di Eschilo. Abbiamo scelto uno spettacolo a posto unico così da contenere i costi (20 euro a persona), non considerando che molti altri avrebbero fatto la stessa scelta. Circa 5000 persone hanno avuto la nostra stessa idea, ma dopo un po’ di coda per entrare lo spettacolo è stato magnifico. Leggi l’artricolo completo: Sette contro Tebe al teatro greco di Siracusa […]

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Ricevi le ultime novità direttamente nella tua email. Tanti consigli di viaggio ti aspettano!
Si, voglio iscrivermi!
No Grazie!
close-link

SCARICA GRATIS
LA GUIDA GALATTICA PER LUCCA COMICS AND GAMES 2018

Iscriviti alla nostra newsletter e scarica gratis l'imperdibile guida "unofficial" scritta direttamente da chi la vive ogni anno da più di 25 anni
SCARICA GRATIS
close-link